Categorie
Calcio

L’ASD Cisternino s’inchina al cospetto del Noicattaro

andrea2

Playoff tramontati definitivamente. L’ASD Cisternino cade tra le mura amiche del Mediterraneo e abbandona il sogno playoff, visto che con questa sconfitta il divario dalla quinta in classifica è di sei punti, a una giornata dal termine.
Domenica, nello scontro diretto con il Noicattaro, i cistranesi, prima passati in vantaggio, si sono inchinati dinnanzi alla remuntada barese, ancora in lizza per l’ultimo posto utile per disputare i playoff, con il Martina e l’Andria, prossima avversaria dei giallorossi.
Il goal del vantaggio cistranese, è a firma di Renna, che si inserisce tra le maglie delle difesa ospite e rompe gli equilibri presenti fino a quel momento, superando il portiere ospite con un delizioso pallonetto.
Nel primo tempo, i baresi si riportano sotto, pareggiando i conti con Schiraldi, ma nella seconda frazione di gara rincarano la dose completando la remutada con un gran goal di Schiraldi ancora, da fuori area che beffa Biagio Di Gennaro.
L’ASD Cisternino scivola all’ottavo posto, piazzamento playout, ma nonostante ciò, a meno di sorprese, sarà immune dallo scontro salvezza, visto l’ampio margine di vantaggio sulle ultime della classifica, che permetterà ai giallorossi di dormire sonni tranquilli e pensare immediatamente al prossimo campionato, nonostante il 3 aprile ci sia l’ultima gara, inutile ai fini della realizzazione degli obiettivi cistranesi.

Classifica – Clamoroso cambio della guardia in testa alla classifica, con il Molfetta che in virtù del pareggio in casa con l’Andria, perde il primato e scivola a meno 2 dal Trinitapoli, corsaro, invece a Conversano, per 0-5.
Al terzo posto, il Bisceglie, con 41 lunghezze, e vittorioso per 4-0 con il Gioia.
Quarto e quinto il Pezze e il Martina, a 36 e 35, che si sono divisi la posta domenica scorsa in territorio tarantino.
Attualmente fuori dai playoff, l’Andria e il Noicattaro, nonostante la prima debba disputare due partite fino a fine campionato.
Ottavo posizione per il Cisternino, con 29 lunghezze, a meno 3 dal Noicattaro e meno 6 dalla quinta pizza.
In coda, il Gioia è a 16 punti, il Savelletri a 13, il Palagianello a 11. Chiude la classifica il Conversano a 9.


Commenti