Categorie
Futsal

La Block Stem Cisternino spazza via il Bagheria (3-11). Ora è corsa a due

DSC_0175

Ne resterà soltanto una tra Cisternino e Sammichele. La porta del Paradiso si sta lentamente aprendo per accogliere una delle due pugliesi, ormai le uniche in grado di accedere, senza playoff, nella serie successiva.
Per l’altra, invece, la richiesta di promozione diretta sarà gentilmente rispedita al mittente, nonostante il campionato monster disputato da entrambe le compagini.DSC_0054
A due tappe dalla fine del campionato, il distacco resta invariato, Cisternino a più due dal Sammichele, con il Matera, sconfitta in casa dai baresi, matematicamente terza.
Il Cisternino vince e convince nel ventesimo turno, contro la sorpresa positiva del girone di andata e quella nDSC_0269egativa del girone di ritorno, il Bagheria che sa tanto di dottor Jekyll e Mr. Hyde.
Dottor Jekyll sfiorò l’impresa al Salvemini, Mr. Hyde, invece, osserva inerme, la travolgente Cisternino che sbanca per 3-11 anche il PalaOrete di Palermo. Non dura neanche 1’ la resistenza siciliana, disinnescata dal tap-in, il secondo in Sicilia, di Lisi.
Poi è l’ennesimo trionfo giallorosso, in un campo dopo diverse squadre hanno sofferto e perso. Ma non il Cisternino. Alla festa finale partecipano tutti, compresi gli under Caramia e Zizzi, che fanno dilagare una Block Stem Cisternino in totale controllo del match e per ora anche del girone F.

DSC_0237La partita – Castellana non si fida del Bagheria e schiera per tutto il match, ovviamente facendoli ruotare, anche Galan e Punzi, diffidati e a rischio squalifica contro il Matera.
Lisi sblocca subito il match e Galan raddoppia immediatamente. Tutto secondo copione, lo stesso di Caltanissetta.
Il tre a zero smorza la voglia di rivalsa del Bagheria, che stordito dalla rete di De Matos, lascia altre importanti voragini in difesa.
Il Cisternino colpisce ancora prima della ripresa, prima con Baldassarre dall’out di sinistra, poi con De Matos, al venticinquesimo goal stagionale.
DSC_0086Il Bagheria prima dell’intervallo accorcia le distanza e poi, dopo lo stop, fa 2-5.

Ma i giallorossi, dopo un attimo di sbandamento, rimettono le proprie manone sul match e fanno prima 2-6 con Punzi e poi 2-7 con Baldassarre.
Il settimo centro è viziato da un assist di Galan ribadito in rete, quella sbagliata, dalla coppia Piazza – Centineo.
Il Bagheria utilizza la carta del portiere di movimento, anche per via dell’espulsione di Scianna, unico estremo difensore a disposizione di Tripoli, il Cisternino si difende ottimamente e confeziona diverse occasioni da rete, una concretizza da Solidoro, dalla propria metà campo e al suo sesto centro stagionale.
DSC_0322Giochi chiusi, con diversi avvicendamenti in campo, tra cui quelli dei giovani Caramia, Lisi A. e Zizzi.
Le ultime due reti portano proprio i nomi di due under, Caramia, che con un lancio da fuori infila la porta lasciata sguarnita da Piazza e Zizzi, che di testa ribadisce in rete un lancio lungo di Martellotta.
Al triplice fischio è 3-11.

DSC_0182Occhiolino alla Sicilia – La Sicilia porta bene, nonostante il k.o col Catania. Ventuno goal realizzati in 80’, contro il Caltanissetta e il Bagheria, due squadre che nel girone di andata diedero filo da torcere alla squadra di Castellana.
L’inseguimento entra nel vivo, il Sammichele non molla, il Cisternino tanto meno. Due gare alla resa dei conti, il terzo gradino del podio è già deciso, il primo e il secondo sono vacanti e aspettano di essere occupati quanto prima. Cisternino e Sammichele sono avvisate, il gioco si è fatto duro e sono rimaste solo in due a lottare.

 


Commenti