Categorie
Futsal

La Block Stem Cisternino non Mol(l)a, cinquina all’Ares

mola4

Forte fortissimamente forte. Il Cisternino s’impone al PalaPinto di Mola di Bari per 2-5, ribaltando nel secondo tempo un risultato che la vedeva sotto di ben due reti.
I giallorossi nonostante la roboante e dilagante vittoria in coppa Italia e la conquista del girone F in condivisione con il Sammichele, si presenta ai playoff e lo fa strapazzando i cugini del Mola finiti quinti nel girone F.
Prova d’orgoglio e di sacrificio dei ragazzi allenati da Francesco Castellana, che nella prima frazione di gara hanno rincorso quel Mola travolto dall’entusiasmo playoff, ma che nella seconda parte di match sono riusciti a prendere nuovamente il volo dopo aver carburato per venti minuti effettivi.
Giallorossi che ipotecano, anche senza De Matos e Galan, il passaggio del turno, grazie alla manita rifilata in trasferta e che affronteranno il ritorno previsto tra tre giorni al Salvemini con un abbondante vantaggio.

Valori aggiunti – L’ha dimostrato una settimana fa, ma anche durante tutta la stagione e oggi lo ha ribadito ancora, se mai ce ne fosse stato il bisogno. Francesco Castellana è il vero valore aggiunto della squadra giallorossa: ha plasmato un gruppo a sua immagine e somiglianza e oggi si è notato. La squadra non dipende dai nomi altisonanti come mister3Galan e De Matos, ma ha nel proprio DNA la forza di volontà e lo spirito di sacrificio che l’ha incoronata pochi giorni fa come la migliore d’Italia. Oggi i giallorossi sono andati a segno con ben tre schemi da palla inattiva e l’impronta castellaniana si è notata eccome
Poi, accanto a lui c’è sempre quell’uomo, Francesco Martellotta, in grado di fare la differenza, ovunque si trovi, a Mola o Zanè e ovunque giochi, se centrale, laterale o pivot.
Oggi il numero 5 giallorosso ha trascinato, soprattutto quando le squadre si sono allungate, ovvero nella seconda frazione di gioco, il Cisternino al successo, mettendo la parola fine al primo turno dei playoff.

La partita – La Rocca, Punzi, Martellotta, Lisi, Solidoro per i giallorossi. De Simone, Garofalo, Impedovo, Pane e Satalino per i biancazzurri, privi di Sabato.
Primi dieci minuti noiosi, con pochi sussulti da ambo le parti. Poi è il Mola a passare in vantaggio, con furbizia e astuzia, battendo velocemente il calcio di punizione guadagnato sulla trequarti offensiva, trovando impreparata e distratta la retroguardia giallorossa, 1-0 con D’Ecclesiis che sblocca il match.mart1
Notte fonda per il Cisternino, che non reagisce, ma subisce a 2’ dal termine del p.t. il 2-0 con Baldassarre scavalcato da un lancio lungo e Pane bravo a concretizzare la prima occasione utile. Prima della sirena finale però, perfetto schema d’angolo, con Martellotta che libera con un tacco Schiavone che fa 2-1.
Nel secondo tempo la musica inizia a cambiare e il Cisternino preme fortemente sull’acceleratore.
Martellotta decide di caricarsi ancora la squadra, e un intero paese, sulle spalle: si guadagna un calcio di rigore che Solidoro spreca, ma subito dopo è ancora il numero 5 giallorosso a portare i suoi sul 2-2 beffando in uscita De Simone. D’ora in poi è monologo Cisternino, e nel giro di pochi minuti arrivano altre due perle su palla inattiva. La prima di Lisi con un destro al volo da fuori, la seconda con capitan Baldassarre, su schema di punizione che ancora molti stanno cercando di capire: è 4-2. Poi, a pochi secondi dalla fine, Martellotta mette il punto esclamativo sul primo turno dei playoff, mettendo a sedere due uomini della retroguardia barese e siglando il definitivo 2-5, per il suo ottavo gol in una settimana.

danilo2Postpartita – Nonostante i 59 goal tribuna (quelli messi a segno da Galan e De Matos in campionato) il Cisternino saluta con la seconda manita il Mola. A riaprire il match è stato Vittorio Schiavone, l’ex di lusso del match: “Con Mola sempre in rete? Per me questo match ha un sapore speciale, incontro grandi amici ed è solamente un caso che vada a segno sempre contro la mia ex squadra. Il merito è anche dei miei compagni, che con un ottimo schema mi hanno portato al tiro. Playoff iniziati ottimamente? Il nostro obiettivo è sempre vincere, non è nostra intenzione partire sconfitti. Mai – ha detto il numero 11 giallorosso -.  Obiettivo A2? La strada è lunga, ma vogliamo riprenderci ciò che ci hanno tolto”.

Appuntamenti – cisternino1Domani, alle 15, al PalaTodisco scenderà in campo l’under 21 di Baldassarre, che dovrà recuperare il 5-4 dell’andata contro la Fata Morgana. Martedì, al Salvemini, Lisi e compagni dovranno difendere con le unghie e con i denti questo preziosissimo trionfo in trasferta. Il passaggio del turno li porterebbe al triangolare successivo che si disputerà il 25 aprile, il 2 e il 9 maggio.


Commenti