Categorie
Futsal

La Block Stem Cisternino avanza: asfaltato il Mola per 5-1

mola5

Doppia cinquina del Cisternino. Dopo aver vinto agevolmente l’andata per 2-5, i giallorossi domano uno svogliato e sterile Mola e lo travolmola4gono per 5-1. I giallorossi, nonostante la doppia e pesante assenza di Galan e Martellotta, hanno vita facile contro i baresi che si rendono pericolosi solo e soltanto su tiro libero, prontamente respinto da La Rocca, per poi lasciar vita facile a un Cisternino ancora affamato e determinato nonostante la vittoria in coppa Italia e lo scippo in campionato.
Adesso, la squadra allenata da Francesco Castellana, dopo questo roboante 5-1, si riposerà per undici giorni, prima di tornare in campo per affrontare la perdente tra Maran Nursia e Barletta, entrambe nel triangolare insieme ai campioni d’Italia.mola3

La partita – Di Bari sceglie De Simone tra i pali, Satalino, Garofalo, Lacoppola e Antonazzo. Castellana non può contare né su Galan, né su Martellotta e risponde con La Rocca, Lisi, Baldassarre, De Matos, Schiavone.
Il Mola è sotto di tre reti, visto il risultato conseguito all’andata e si scopre immediatamente, ma a punire la squadra barese al 5’ è De Matos, con una staffilata di sinistro.
La vita, per il Mola, si complica e il passivo diventa ancora più ampio al 7’, quando Antonazzo beffa De Simone e insacca il pallone nella porta sbagliata.mola2
Il 2-0 è una doccia gelata per Garofalo e compagni che al 15’ subiscono la terza rete, sempre da De Matos.

Poi, il Mola ha un’occasione per riaprirla, con Satalino che si fa parare il tiro libero da La Rocca.
Di Bari scuote i suoi nell’intervallo e opta immediatamente per la carta del portiere di movimento: Garofalo al 10’ la riapre, ma al 12’ e al 15’ Baldassarre mette il lucchetto alla qualificazione, segnando il quarto e il quinto goal.

Super La Rocca – Tra i migliori del pomeriggio, senza dubbio Gabriel La Rocca, l’estremo difensore arrivato nel mercato di dicembre dal Belvedere.
Si dice che i portieri in grado di fare la differenza siano quelli che, nonostante non vengano impegnati costantemente durante il match, si facciano trovare pronti nelle poche occasioni in cui vengono chiamati in causa. Tra questi c’è La Rocca, che ha neutralizzato un tiro libero a Satalino e ha dispensato sicurezza tra i pali per tutto l’arco del match: “Noi più forti? No, siamo stati semplicemente più bravi, interpretando ottimamente le due partite. Oggi eravamo meno forti rispetto a tutto l’arco della stagione, ma siamo stati comunque bravi a sbloccare il match e controllarlo. Triangolare? Ci crediamo, non saremmo qui se così non fosse”.mola1

Intervenuto nel postpartita anche il coach giallorosso, Francesco Castellana: “Grande Cisternino nonostante le assenze? La nostra forza è sempre stata il gruppo, e lo è anche adesso senza alcune pedine importanti. Giochiamo in base a quelli che sono gli uomini a disposizione senza snaturarci –ha detto il mister cistranese -. Maran Nursia e un Barletta? Più avanti vai e più sono competitive le squadre. Noi adesso abbiamo qualche giorno per ricaricare le energie fisiche e mentali e magari per ritrovare le giuste motivazioni per affrontare queste partite che altri, al posto nostro, avrebbero dovuto affrontare”.


Commenti