Categorie
Futsal

Il prepartita di Marco Solidoro: “Buttiamo il cuore oltre l’ostacolo. La promozione? Un bellissimo sogno”

solidoro1

Universale. Polivalente. Marco Solidoro è il classico giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero nella propria rosa: può ricoprire diverse posizioni, dal ruolo di laterale, fino ad arrivare al centrale o anche pivot.
Cinque reti per lui nel corso della stagione, peraltro la prima realizzata davanti al proprio pubblico proprio contro il Bagheria, prossima avversaria dei giallorossi.
Solidoro adesso è uno dei leader dello spogliatoio ed è pronto a caricare i suoi in vista dell’ultima, insidiosissima, trasferta siciliana.

Marco, voi a Bagheria, il Sammichele a Matera. Primo mini match point?solidoro5
Potrebbe diventarlo, ma prima di tutto noi dobbiamo pensare a vincere, poi se giungono notizie positive da Matera ben venga, altrimenti non dobbiamo far altro che vincerle tutte, siamo padroni del nostro destino.

Matera ago della bilancia e possibile outsider. solidoro4Quanto fastidio potrà dare al Sammichele e quanto potrà insidiare le due pugliesi per la lotta al titolo.
Per il potenziale del roster darà sicuramente molto fastidio, prima al Sammichele e poi a noi. Per la lotta al titolo francamente cinque punti dalla vetta a tre giornate dal termine sono abbastanza, però vincendo col Sammichele ed avendo lo scontro diretto con noi nel turno successivo ci crederà sicuramente.

Terza trasferta in Sicilia, ma anche ultima. Quanto influisce la distanza sulla vostra prestazione?
solidoro3Se si viaggia lo stesso giorno del match, la distanza influisce e non poco. Se si parte il giorno prima andando in ritiro influisce relativamente, ma arrivati a questo punto della stagione non c’è distanza che tenga, si butta il cuore oltre l’ostacolo e si cerca di raggiungere la vittoria con tutte le forze.

Bagheria sorpresa iniziale, insieme al Cisternino. Poi il crollo e adesso il centro della classifica.  Quali sono i loro punti di forza?solidoro6
Mi impressionò come squadra perché molto dinamica e giovane. In particolare all’andata rimasi colpito dal loro centrale, Puleo, che per fortuna dovette abbandonare il campo per espulsione.

solidoro2La conquista del titolo è più un sogno o un’ossessione?
Senza dubbio un bellissimo sogno al quale nessuno di noi credeva ad inizio stagione, ma che giornata dopo giornata ci siami costruito con lavoro e dedizione e che cercheremo di raggiungere a tutti i costi, anche perchè sarebbe un peccato, a tre giornate dal traguardo, sprecare un’opportunità così ghiotta dopo mesi di sacrifici.


Commenti