Categorie
Futsal

Il prepartita di Leandro Almir: “Sarà un girone di ritorno diverso. Mi aspetto un grande pubblico”

foto

Un pareggio per augurarsi buon anno, contro l’Olimpus Olgiata, e adesso un nuovo immenso scoglio, rappresentato dall’Augusta, attualmente terza in classifica.
La Block Stem Cisternino dovrà assolutamente fare risultato, pur di non allontanarsi troppo dal treno playoff, che adesso vede una prepotente risalita del Policoro, dopo l’esaltante mercato invernale. A parlare, prima del delicato match, Leandro Almir, numero 7 giallorosso chiamato al compito di sfidare, e magari sgambettare, la sua ex squadra.

Nel 2002 l’arrivo in Italia, in Sicilia e proprio all’Augusta. Sono passati ormai quasi 14 anni, che effetto fa sfidare i neroverdi e che ricordo hai di una delle società storiche del futsal italiano?
Sarà una partita diversa dalle altre, non c’è dubbio. Con la mente torno a 14 anni fa e alla mia prima esperienza in Italia. Ad Augusta sono cresciuto oltre che come giocatore anche con uomo, sono grato a questa società.

Passiamo all’attuale campionato. Le tue parole al termine dell’andata contro l’Augusta furono chiare e precise “cresceremo tantissimo”. Adesso, a un girone di distanza, che cambiamenti sono avvenuti nella compagine giallorossa e che ulteriori margini di miglioramento ci sono?

E’ cambiato molto, sia dal punto di vista tattico che umano. Siamo diventati gruppo e adesso conosciamo perfettamente il nostro compagno e i suoi movimenti. Sarà un girone di ritorno diverso e se giochiamo come sappiamo, potremo arrivare davvero tra le prime.

L’Augusta è terza in classifica e viene da una dura sconfitta in casa contro la capolista Isola. Che partita vedremo, visto che si tratta di un chiaro scontro playoff.
Sono terzi e per il momento ci sono davanti. Abbiamo rispetto dell’Augusta e sappiamo che bisognerà giocare con intelligenza per portare a casa qualche punto. Sarà un sabato pomeriggio spettacolare e divertente, il livello sarà altissimo.

Il ritorno al PalaWojtyla dopo più di un mese. Nel girone di ritorno affronterete Augusta, Bisceglie e Policoro, tre forti candidate ai primi cinque posti, tra le mura amiche. Quanto sarà determinante l’apporto del pubblico giallorosso?
Sai quando non hai più energie e non riesci a fare quell’ultimo sforzo? Bene, ti giri, guardi gli spalti e scruti gli sguardi del tuo pubblico, è lì che ti carichi e riesci a dare più del massimo. Spero di vedere un palazzetto pienissimo, giocheremo contro una delle società che ha fatto la storia del calcio a 5.


Commenti