Categorie
Futsal

Il prepartita di Gabriel Pina: “Adesso vogliamo le Final8”

FOTO

Gabriel Pina è la sorpresa giallorossa di questo inizio di stagione. Arrivato da sconosciuto in italiano, ha incantato un po’ tutti, confermando le ottime referenze sul suo conto. Classe ’93, Pina si è calato ottimamente nel nuovo ruolo che il coach Francesco Castellana gli ha cucito addosso, ovvero dell’inventore più che finalizzatore, servendo con frequenza assist ai propri compagni di squadra.

Un difficile inizio, poi la reazione e adesso il k.o con l’Isola, dove deve migliorare il Cisternino?
Siamo migliorati molto da inizio campionato, vincendo anche dei match sulla carta non semplici. Sabato abbiamo avuto un piccolo passaggio a vuoto nel secondo tempo, dopo aver disputato un’eccellente prima frazione. Magari, rimanendo lucidi e concentrati fino al fischio finale, avremmo portato a casa anche quella vittoria. Ma sono sconfitte che ti fanno capire molto.

Cosa vi fanno capire?
Che siamo squadra, per come abbiamo affrontato la prima parte del match e per la nostra reazione al termine della gara. Eravamo tutti d’accordo nel riscattarci immediatamente, già da questo weekend.

Contro un’altra capolista, ovvero il Bisceglie
Affronteremo il Bisceglie con lo stesso spirito di sempre, cercando di poter portare la vittoria a casa, anche contro una squadra più in alto di noi in classifica. Loro giocano un ottimo futsal e la classifica lo dimostra, noi, però, abbiamo bisogno di una vittoria, per centrare quello che adesso è un nostro obiettivo, le F8.

Augusta e Olgiata subito dietro, poi Policoro e Matera a sole tre giornate dal termine del girone

Non sarà facile, ma è quello che vogliamo e che quindi ci andremo a prendere. Arrivati fino a questo punto è ovvio sognare la qualificazione in coppa Italia. Io ci credo. Noi ci crediamo.

Ma servirà non sbagliare nessun match
Ci aspettano altri 120’ di fuoco e poi un girone di ritorno ancora più difficile. Ma abbiamo dimostrato di poter lottare con tutti. Ad oggi dipende solo da noi la qualificazione in coppa Italia.

Nel prossimo match con il Bisceglie sarai diffidato, la paura di un giallo ti condizionerà?

Assolutamente no. Non andrò mai in campo pensando al match successivo. Qualora dovessi essere ammonito, salterei la partita successiva, ma non quella che sto disputando, quindi sarebbe sciocco non dare il massimo sabato.

Infine, il tuo ruolo, finalizzatore ma spesso e volentieri assistman, come ti trovi?
Faccio ciò che è utile alla squadra, che sia goal o assist. Sono parte di un gruppo spettacolare. Non importa la posizione in campo, ma uscire dal terreno di gioco e sapere di aver fatto il possibile pur di portare a casa i tre punti.


Commenti