Categorie
Futsal

Il prepartita di Francesco Castellana: “Con il Bisceglie e l’Isola ci è mancato qualcosa. Pronti per il Catanzaro”

foto

Dopo due sconfitte consecutive, la Block Stem Cisternino ha bisogno di un’immediata scossa, già a parire da domani, contro una squadra in salute e in serie positiva da due settimane, il Catanzaro. A richiamare tutti all’ordine è il coach giallorosso, Francesco Castellana, che ha spiegato i motivi delle due sconfitte, contro – però – le prime due della classe e le possibilità di ammissioni alle Final Eight.

Dopo cinque vittorie consecutive, i giallorossi si sono inchinati alle prime due del girone, l’Isola e il Bisceglie, con il medesimo punteggio, 3-1. Cosa non è andato in questi due incontri?
In entrambi i casi abbiamo ricevuto i complimenti da avversari e addetti ai lavori. In entrambi i casi i due portieri, Basile e Lopopolo, sono risultati tra i migliori in campo, in molti casi decisivi ai fini del risultato. In entrambi i casi, e qui facciamo mea culpa, forse siamo stati poco cinici sotto porta sui tiri o sugli ultimi passaggi.

La Block Stem Cisternino in entrambi i match ha brillato nella prima parte della gara, per poi calare nella seconda frazione. Come si spiega questa debacle dall’intervallo in poi?
Non è l’aspetto fisico ad andare sotto la lente di ingrandimento, quanto gli episodi e quindi l’aspetto psicologico, dal momento che in entrambe le gare questi sono andati a nostro sfavore dopo soli due minuti dall’inizio della ripresa, vedi il gol su punizione dell’Isola o l’espulsione di Bruno contro il Bisceglie che si è aggiunta a quella di Almir. In questo caso, poi, abbiamo giocato praticamente in sei l’intera ripresa, con in campo tre ragazzi del ’93 ed uno del ’97.

E’ giusto dire che con un pizzico di fortuna in più, il Cisternino avrebbe potuto portare a casa quanto meno il pareggio, se non addirittura la vittoria contro le prime due della classe?
Non credo nella fortuna. Chi vince, per un motivo o per un altro, ha sempre meritato. Se non abbiamo vinto, vuol dire che qualcosa ci è mancato: maturità contro l’Isola, uomini contro il Bisceglie.

Nel prossimo match, mancheranno Almir e Bruno, inoltre De Matos, Kapa e Pina saranno a rischio squalifica. Come si sopperisce alle assenze di giocatori chiave?
Naturalmente impostando tatticamente la partita in base alla quantità e alla qualità degli uomini a disposizione.

Da essere terzi, in una sola giornata l’Augusta e l’Olgiata sono passate avanti, entrando in zona F8. Quante possibilità ha il Cisternino di accedere in coppa Italia?
E’ come quando devi andare a comprare il pane e il supermercato chiude fra 5 minuti. Tu devi essere quanto più veloce possibile, ma devi anche sperare di non trovare il nonnino con la 126 davanti.


Commenti