Categorie
Futsal

Il prepartita di Daniele Perrini: “Dimostriamo il nostro reale valore”

foto

Non è un momento felice in casa Block Stem Cisternino, lo dimostrano i risultati ma anche gli umori. Alla vigilia del match contro il Matera, la parola è stata presa dal d.s. della compagine cistranese, Daniele Perrini, che ha analizzato la situazione, ma anche il prossimo ostacolo, ricordando i tempi passati in cui proprio nella tensostruttura lucana la Block Stem Cisternino conquistò la qualificazione al triangolare di coppa Italia, primo step verso la conquista della coccarda tricolore.

Nelle ultime sette gare, sono arrivate cinque sconfitte, una sola vittoria e un pareggio. Che periodo sta attraverso la Block Stem Cisternino?
Senza giri di parole, il peggior periodo della nostra storia, senza sé e senza ma.

Adesso il Matera, compagine che da quattro turni è in serie positiva e che lo scorso weekend ha fermato l’Isola. All’andata finì 7-4, cos’è cambiato da quel match?
La situazione è diversa rispetto all’andata. In quell’occasione avevamo inanellato ben due vittorie consecutive, una al fotofinish con la Partenope, l’altra con estrema facilità contro la Salinis, dunque il nostro morale era inevitabilmente alle stelle, mentre adesso è sotto i tacchi.
Il nostro obiettivo dovrà essere quello di dimostrare a tutti il nostro reale valore, non siamo diventati tutto d’un tratto brocchi.

Il Matera si è rinforzata con tre acquisti. Che partita vedremo?
La Takler Domar è una squadra ben attrezzata, un bel mix tra giovani calcettisti, ma anche giocatori esperti, ed è forte in tutti i reparti. Conosciamo benissimo i protagonisti della squadra lucana, visto che giocano da tempo in serie A2, ma anche in A1.
Sarà una gara durissima, in una tensostruttura che ha fatto la nostra storia, visto che lo scorso anno conquistammo una vittoria importante che ci permise di accedere al triangolare di coppa Italia.
Conserviamo un bellissimo ricordo, non avrebbe senso macchiarlo.

Playoff quasi definitivamente sfuggiti e spettro dei playout che si fa sempre più pressante. Come affronterà quest’ultima parte di stagione la tua gara?

Rimaniamo coerenti con il nostro pensiero. Abbiamo sempre pensato giornata dopo giornata, e così continueremo a fare. Senza porci obiettivi a lungo termine, che potrebbero cambiare più e più volte.


Commenti