Categorie
Futsal

Il prepartita di Cainan De Matos: “Rispetto per tutti, paura di nessuno. Conquistiamo l’obiettivo”

cainan3

Ora come ora è il giocatore più in forma dei giallorossi. Cainan De Matos ha realizzato 97 reti col la maglia del Cisternino, di cui 17 quest’anno e 80 lo scorso anno. Segna da tre partite consecutive, contro, peraltro, due candidate al titolo. Dopo il poker realizzato al Cataforio è diventato il capocannoniere della Block Steam, con una rete di vantaggio sul capitano, Baldassarre.
In queste tre giornate, sulla carta semplici, proverà a toccare la tripla cifra, ma occhio ad abbassare la guardia, il nemico è sempre in agguato e ha le sembianze della squadra barese del Sammichele.

17 dicembre 2013. Data storica per i colori giallorossi. Cisternino era vuota, Ruvo di Puglia, invece, era giallorossa.cainan2
Quel giorno rimarrà impresso nella memoria mia, dei miei compagni e di tutti i cistranesi. E’ stata la coppa più bella, secondo me (Coppa Italia, sezione Puglia, ndr). Il mio primo trofeo con questa maglia. La prima volta non si scorda mai, ho sentito dire, e allora io quella notte ancora non la dimentico. Probabilmente non la cancellerò mai dalla mia memoria. Il PalaColombo me lo ricordo esclusivamente giallorosso.

PalaColombo, appunto, che effetto farà tornare a Ruvo di Puglia?cainanportagrande
Ho un ricordo davvero fantastico, la coppa, l’abbraccio di tutti i tifosi e forse la prima volta in cui mi sono sentito davvero cistranese. Ne abbiamo vinte tante su quel parquet, speriamo di ripeterci.

Raccontaci quella partita

Il prepartita fu carico d’ansia. Una partita così importante, un pubblico così caldo e una stagione davvero in bilico. Eravamo primi in campionato, ma forse, con quel successo lo abbiamo definitivamentcainan2e chiuso, perché, nonostante fosse coppa, il distacco tra le due squadre fu davvero netto. Ricordo bene il boato al fischio finale, un’emozione immensa far capire che i successi sono anche e soprattutto dei tifosi. Quel palazzetto parla ancora di noi. Tutti noi.

Sabato ci tornerete in quel PalaColombo e affronterete la squadra che si è unita al Givova, il San Rocco. Rivalità storica tra voi?
Contro il Ruvo è sempre uno spettacolo. Le partite, esclusa quella di coppa Italia, sono sempre state tirate. Siamo consapevoli dei nostri mezzi, ma sappiamo che abbassare la guardia potrebbe costarci caro. Andremo lì con la fame dei tre punti, ma avremo rispetto dell’avversario, ma non paura. Come si suol dire “rispetto per tutti, ma paura di nessuno”.

Momento di forma strepitoso. 17 goal in campionato e meno 3 dalla soglia dei 100. Sei in forma e pensi di poter già raggiungere questo traguardo sabato?
Il mio obiettivo primario è dare sempre il meglio. Ogni sabcainan2ato scendo in campo con l’idea di dover vincere la partita e non di realizzare più goal possibili. Siamo squadra, preferisco la soddisfazione del gruppo prima ancora della mia personale. Sì, è un ottimo momento di forma, ma posso crescere ancora. Sono un tipo che non si accontenta, cerca di superare continuamente ogni ostacolo e ogni limite.

Ruvo, poi Melito e infine Caltanissetta. Partite abbordabili?cainan3
No, anzi, forse saranno le più difficili. Tutti hanno bisogno di punti, ognuno per un motivo differente. E’ una frase fatta, ma è vero che d’ora in poi saranno tutte finali. Prima avevamo un sogno, adesso un obiettivo. Centriamolo


Commenti