Categorie
Futsal

Il postpartita di Perrini: “PalaJonio, campo storico ed ostico”

12166089_10206745679873428_688471083_n

“Con l’Augusta al PalaJonio è arrivato un buon punto. Giocare qui non è stato semplice e non lo sarà per nessuno. Qui si è fatta la storia del calcio a 5, ci sono giocatori molto esperti che hanno militato per diverso tempo in questa categoria. Reputo molto buona la nostra prova”, così al termine del match tra Futsal Augusta e Block Stem Cisternino, Daniele Perrini, il direttore sportivo dei giallorossi.

Dopo il doppio vantaggio iniziale, la banda di Castellana non è riuscita a fare propria la partita, facendosi rimontare e poi sorpassare prima dell’intervallo. Poi, un grande inizio di ripresa, ha permesso a Pina e compagni di allungare e riportarsi in vantaggio ancora di due, per poi essere ripresi prima della fine del match e mai più lasciati scappare.
Perrini ha analizzato il momento giallorosso, dove il buon gioco non fa rima con i tre punti.

La classifica per adesso dice Cisternino a un punto, ma il direttore giallorosso si dice certo di una pronta risalita: “Ci serve tempo, ovviamente. C’è un bel gruppo, ma si è appena formato. E’ la seconda volta, escluse le amichevoli, che giocano tutti assieme. Io ho visto affinità tra i singoli, il che mi lascia ben sicuro che a breve diremo la nostra contro qualsiasi altro avversario”.

Prossimo avversario che sarà la Partenope, appena sconfitto dal Sammichele. Tra le file giallorosse mancherà Bruno, espulso nel secondo tempo del match, quando il risultato era ancora sul 3-5: “Perdere un giocatore d’esperienza come lui è durissima. L’espulsione è arrivata nel nostro momento migliore. Chi lo sostituirà, non si farà trovare impreparato. Sono i presenti quelli che decidono i match”.
Per il direttore sportivo Daniele Perrini, la svolta è dietro l’angolo.


Commenti