Categorie

Gli appuntamenti del weekend sportivo cistranese

3-10811834_10204426674819751_767115538_n

Sarà un weekend infernale. Su tutti i campi la posta in palio sarà altissima. Club Giganti, ASD Cisternino e Block Stem Cisternino, tutte e tre a un bivio, vincere e continuare la stagione, oppure perdere e rompere anzitempo le righe.
Club Giganti – E’ la gara più importante del weekend cistranese, perché è un dentro o fuori dal sapore particolare.
I gialloblu di Bruno Marzulli disputeranno gara 3 della semifinale dei playoff, contro quel Corato facilmente battuto due settimane fa, ma che – lo scorso weekend – ha complicato e non poco i sogni dei Giganti cistranesi.

Foto di Cristina Chirulli

Foto di Cristina Chirulli

Il teatro di scontro sarà il PalaTodisco, l’orario d’inizio è previsto per le ore 18.30.
Marzulli: “Mi aspetto una grande cornice di pubblico. Dico ai cistranesi di non lasciare soli i ragazzi, soprattutto in questo momento cruciale di stagione – ha detto il coach gialloblu -. Corato già battuto al PalaTodisco? Si, ma adesso è un’altra storia. Sarà una gara molto complicata, nessuno delle due compagini si potrà permettere il lusso di sbagliare. Bisogna tenere alta la concentrazione in qualsiasi momento del match”.
La vincente di questo turno sfiderà, la prossima settimana, il Montedoro Taranto, che si è sbarazzato facilmente del Trinitapoli, in due gare.
La finale si disputerà il 3 maggio, poi, gara 2 il 10 e l’eventuale gara 3 il 17. Chi vince è in D.

ASD Cisternino – Torna tra le mura amiche del Mediterraneo la squadra allenata da Alessandro Scalone. I giallorossi domani alle 16.30 ospiteranno il Torricella, penultima in classifica a meno cinque da D’Amico e soci. Tra il Cisternino e la squadra tarantina c’è il Ginosa, ultima avversaria dei giallorossi, che adesso dista dalla squadra cistranese quattro lunghezze e se la vedrà in questo penultimo weekend di regular season con l’Acquaviva, seconda forza del campionato.andrea2
L’occasione per i giallorossi è ghiottissima, infatti, nel caso in cui dovessero vincere con il Torricella e contemporaneamente il Parma Club Ginosa dovesse perdere ad Acquaviva, i giallorossi volerebbe a più sette dalla più immediata inseguitrice, che nell’ultimo turno di campionato riposerà, e a più otto dal Torricella, che domenica 3 se la vedrà con l’Acquaviva ancora in lotta playoff.
Secondo regolamento, se vi sono sette punti di scarto al termine della stagione tra in questo caso il Cisternino e una tra Ginosa e Torricella,  la squadra giallorossa sarà salva matematicamente, senza passare dall’incubo dei playout.
Enrico Zizzi ha parlato a poche ore da questo delicato match: “In casa con il Torricella? Ci giochiamo la stagione. E’ la partita più importante dell’anno e faremo di tutto pur di conquistare i tre punti e mettere una seria ipoteca sulla salvezza. Playout quasi scampati? Sarebbe il giusto premio per tutto noi. Non meritiamo questa posizione di classifica e domani lo dimostreremo”.

Block Stem Cisternino – La prima squadra allenata da Francesco Castellana riposerà in questo weekend. Qualificata al triangolare dei playoff, La Rocca e compagni aspettano la perdente dello scontro tra Maran Nursia, la squadra di Spoleto, e Futsal Barletta. Qualora fosse la squadra umbra, i giallorossi scenderebbe in campo al Salvemini, sabato 2 maggio; invece, nel caso in cui fossero i pugliesi, i cistranesi andrebbero a Barletta il 2 maggio e poi in gara 3 affronterebbero al Salvemini il Maran. cassanoDa questo triangolare se ne qualificheranno due.
A scendere in campo, però, sarà l’U21 di Fabrizio Baldassarre, che se la vedrà negli ottavi di finale del tabellone scudetto contro la temibile Eagle Golden Partenope, che non molte settimane fa ha battuto il Napoli.
L’andata si disputerà domani mattina alle 11, al PalaTodisco, il ritorno, invece, è previsto per la domenica successiva in terra campana.
Nel prepartita Francesco Caramia, estremo difensore giallorosso, ha parlato dell’occasione più unica che rara della sua compagine: “Ottavi di finale, traguardo importante? E’ un grande risultato, senza dubbio, ma la squadra credeva in questo exploit e adesso eccoci qui a giocarci le nostre carte. Partenope? Grande squadra. Una delle favorite per conquistare lo scudetto, ma fidatevi, non saremo da meno. Daremo battaglia fino all’ultimo secondo e di certo non partiremo già sconfitti – ha detto l’estremo difensore giallorosso -.  Il goal allo scadere di Punzi ci ha caricato, ci ha dato maggiore consapevolezza dei nostri mezzi. In gruppo si respira un’ottima aria, vedo tutti determinati. Non vediamo l’ora di scendere in campo. Vogliamo i quarti”.

athena4Pallavolo – In corsa, ormai, è rimasta soltanto l’Athena femminile viste le sconfitte nei playoff delle due squadre maschile la settimana scorsa. In questo weekend festivo, le atlete di Giacovelli non scenderanno in campo, ma si alleneranno in vista della gara di lunedì 4 a San Pancrazio e sabato 9 a Cisternino, al Don Quirico Punzi.


Commenti