Categorie
Basket

Club Giganti, uno sguardo alla situazione societaria

immagineprincipale

Il basket cistranese ha nomi e cognomi! Anche quest’anno è tutto pronto per fare della pallacanestro il vessillo di noi innamorati, alto e visibile; ora possiamo sfogarci…ora non ci tocca più stare in sordina come ci avevano abituato a fare fino a qualche anno fa.
La pallacanestro nel borgo non è più solo un ricordo.
Dopo l’esperienza positiva dell’anno scorso, prosegue il rapporto di collaborazione tra le società ‘Club Giganti’ e’Minor Basket Todisco’.
Per quanto impossibile (come ben spiegato dal presidente dei Giganti, Michele Palmisani) per una questione di tempistiche, creare un corpo unico, le due realtà hanno deciso di optare per la formula delle società satelliti.
La serie D è di stretta competenza del club Giganti, alla Todisco invece sono affidate le fasce giovanili, tra cui annoveriamo under 13, under 14, under 16, under 18 e il foltissimo gruppo minibasket.

Si è delineato definitivamente quello che sarà l’assetto gestionale della prima squadra. Esordisce come presidente Michele Palmisani, coadiuvato dal dirigente responsabile Leo Pinto e dal direttore spoPartitartivo Dino Caroli. La fase tecnica è invece affidata ancora a Bruno Marzulli, che sarà affiancato in panchina da Giampiero Leo.

Un importante punto di riferimento è dato quest’anno dall’acquisizione di alcuni Main sponsor, tra cui D’Errico SRL, Ciccimarra e figli, più altri contribuenti che hanno aderito alla causa giallo-blu.
E’ inoltre stata creata una tessera sostenitori, ottenibile tramite un piccolo contributo, attraverso cui sarà possibile seguire la squadra per tutto l’arco della stagione.
’Ovviamente il seguito del pubblico dipende dai risultati di squadra – ha detto, ieri, la dirigenza gialloblu ai nostri microfoni -, ma il nostro è un progetto che parte anzitutto dal basso, dalle famiglie, dai ragazzi. Le idee hanno bisogno di soldi, ma discorso economico a parte, attraverso la tessera sostenitori il nossociosostenitoretro intento è quello di portare avanti il sodalizio e la coesione tra gli appassionati e i membri del gruppo stesso’’.
Il presidente Palmisani e il dirigente Pinto paiono dunque parecchio soddisfatti di quanto imbastito dal team, e anche il coach Marzulli si lascia andare nuovamente a uno sfogo più che lecito:
’Negli ultimi 3 anni abbiamo lavorato davvero bene, sono certo che da lassù qualcuno continua a gioire. Noi tutti lo stiamo rendendo felice!’’.

11122562_10205692719670081_1576896648_nFatta chiarezza sull’obiettivo principale (la serie D), la società ci tiene a far sapere di aver intenzione anche di dare spazio a vecchie glorie e ai ragazzi che in prima squadra non troverebbero spazio.
L’intento è quello di mettere in piedi anche una squadra di prima divisione, e di affidarne la gestione tecnica a Giampiero Leo.


Commenti