Categorie
Futsal

Block Stem Cisternino schiacciasassi. E’ 2-4 a Matera

DSC_0354

E’ andata come quasi nessuno si sarebbe aspettato. Il Cisternino ha vinto, compiendo un prodigio e regalando un’inattesa, ma goduriosa, qualificazione a tutti i propri tifosi, arrivati in massa nel paese lucano.
Orfani di De Matos e Martellotta, i giallorossi hanno retto ottimamente in fase difensiva e sono riusciti a trovare per ben quattro volte la chiave giusta per scardinare una delle difese meno battute del girone F.
Adesso, con questa vittoria, subentra in gioco, oltre alla soddisfazione di trovarsi lì in alto al termine del girone di andata, anche la matematica. Qualificazione ottenuta con una giornata di anticipo e la possibilità di giocarsi, a distanza però, il primo posto utile per non evitare la “rogna” dei preliminari.

Il gigante e il bambino – Dalla tribuna sembrava quasi uno scontro impari, di quelli con il risultato annunciato: Dall’Onder, gigante di quasi due metri, con un fisico imponente, contro il piccolo Lisi, che dell’altezza non fa la sua forza, ma che per intelligenza tattica forse è uno dei migliori di tutto il girone. Alla fine, però,di mostruosa e gigantesca è stata la prestazione del play martinese, insuperabile in fase difensiva e cecchino infallibile durante l’ultimo giro d’orologio, momento in cui ha siglato il goal decisivo dalla propria metà campo.DSC_0274
Dopo la rete, Lisi si è lasciato andare a un’esultanza “romantica”, dedicando il goal al numero 22 giallorosso, Michele Gelsomino, indicando ripetutamente il numero dell’estremo difensore con le mani: “La dedica è a Michele Gelsomino. Se siamo in testa alla classifica è anche merito suo –ha detto il numero 4 -. Prima di essere colleghi, siamo grandi amici. La Rocca? E’ stato eccezionale, nella mia vita ho sempre avuto grandi numeri uno alle mie spalle, e lui è uno di questi. Oggi ci ha salvato in un paio di occasioni”.

La partita – Il Matera torna tra le mura amiche dopo la vittoria schiacciante contro il Sammichele, con Barbosa e Lopez Lopez, subito titolari, insieme a loro Silva Pereira, Maiullari e Dall’Onder.

Dopo una fase di studio è Punzi a sbloccare il match, dopo un grande uno-due targato Galan- Baldassarre.
Il pareggio arriva nell’immediato con un tiro al volo dello spagnolo Dall’Onder.
Prima dell’intervallo è lo spagnolo di Ceuta, Galan, a fare 1-2.
Nella seconda frazione di gioco Galan segna subito l’1-3, dopo assist di Baldassarre, il Matera accorcia le distanze con Dall’Onder e si rifà sotto utilizzando anche il portiere di movimento, ma alla fine è Lisi a mettere il punto esclamativo a meno di 60’’ dal termine.

Tandem vincente, squadra sorprendente – La squadra ha sorpreso e ha portato a casa tutta la posta in palio, tra gli applausi dei presenti.DSC_0231 I giovani dell’under 21 hanno risposto presente alla chiamata, con Punzi tra i migliori e Papapietro e Ricci preziosissimi nelle fasi salienti del match. Il tandem Galan Baldassarre però ha funzionato alla perfezione. I due esterni giallorossi si sono caricati, insieme agli altri senatori presenti, la squadra sulle spalle e l’hanno trascinata a furia di triangoli e verticalizzazioni verso uno strepitoso successo.

“Maciniamo chilometri” – DSC_0120Prova d’orgoglio degli atleti, prova di cuore dei tifosi. Nonostante il Cisternino giocasse in trasferta, la tensostruttura giallorossa era tappezzata di striscioni inneggianti alla Block Stem Cisternino. Più di 80 unità, Cisternino è in testa al girone F, sia come squadra, che come pubblico.


Commenti