Categorie
Futsal

Block Stem Cisternino, ein plein dell’under 21. Marinosci show

carovigno2

Ancora Marinosci, ancora tre punti. Ennesima doppietta per il mancino martinese, che regala il nono successo consecutivo alla squadra giallorossa, sempre più capolista del girone T dell’under 21.
Questa volta il successo non è schiacciante come quello contro il Carovigno, ma arriva per il rotto della cuffia, con un 1-2 acciuffato con prepotenza dopo aver dominato per tutto il match ma aver divorato diverse possibilità prima di pareggio e poi di sorpasso.
carovigno4Il talentino martinese, classe ’96, segna altre due reti, una su punizione, l’altra di precisione e doma il Cassano troppo difensivo soprattutto dopo la rete del vantaggio nella prima frazione di gioco con un episodio quanto mai discutibile: un tiro giallorosso si spegne in rimessa laterale dopo una palese deviazione, dopo attimi di suspance legati alla decisione arbitrale, è il Cassano a battere, senza che la Perone, arbitro odierno, avesse deciso alcunché. Nello stesso istante il Cisternino si dispone per battere la rimessa laterale, con la squadra tutta in avanti e schierata in vista dell’imminente schema. Il Cassano furbo e lesto batte velocemente, scappa in avanti e si trova, tra l’incredulità della squadra ospite, a tu per tu con Caramia che nulla può contro due avversari.
Poi è un monologo giallorosso, con la svolta solamente nella seconda frazione di gioco.cassano

A 35’’ dalla fine secondo giallo e conseguente rosso a Lisi, per aver ostacolato la ripartenza avversaria. Il play martinese salterà inevitabilmente l’incontro dell’Epifania contro il Matera, da disputarsi nella tensostruttura lucana.

A fine partita a parlare è il capitano, Gentile, oggi con la fascia al braccio su decisione del gruppo e dello staff tecnico: “Abbiamo giocato una dicassano2screta partita. Siamo stati bravi a creare, un po’ meno a concretizzare  – ha detto il cistranese -. Vorrei ringraziare tutta la squadra, dal mister ai miei colleghi, per il bellissimo gesto fatto nel prepartita, quale la concessione della fascia dopo una settimana molto triste. Il gruppo è stupendo, questi gesti fanno capire l’aria familiare e senz’altro positiva che si respira nello spogliatoio. E’ stato un onore indossare la fascia, sono orgoglioso dei miei compagni”.

 


Commenti