Categorie
Futsal

Block Stem Cisternino, 10 e lode

DSC_0554

Dieci. Come i goal segnati dai giallorossi, oggi, al PalaMilan di Caltanissetta, contro il Nissa.DSC_0014
Dieci. Come il voto in pagella per la Block Stem Cisternino, oggi in netto possesso del match per tutto l’arco dei 40’. Nessuna reazione da parte dei siciliani, né nelle prime battute, dove Lisi prima, Galan e Baldassarre poi hanno indirizzato il match verso il binario pugliese, né nella seconda frazione di gioco, dove dopo il 6-0 ci si aspettava almeno una piccola reazione del Caltanissetta che in realtà non è arrivata, né in quel momento né mai. Prova chiara, decisa, roboante e convincente.
Dieci. DSC_0331Come il numero sulla maglia di uno dei mattatori di oggi, Danilo Baldassarre, capitano giallorosso che quando vede la Sicilia e il Caltanissetta esplode. E’ la sua vittima preferita, dopo la doppietta nell’andata di coppa, la doppietta nel ritorno del PalaTodisco, e la doppietta all’andata al Salvemini, mette a segno un’altra doppietta, che lo spinge a quota diciannove realizzazioni, quattro in meno di De Matos, due in più di Galan, entrambi a segno quest’oggi.
DSC_0552Dieci. Come la somma dei goal stagionali di Lisi e Solidoro, due nuovi acquisti giallorossi, entrambi provenienti dall’Lc Five ed entrambi in rete quest’oggi, ed entrambi arrivati a un bottino di cinque reti a testa. Il primo bravo a sbloccare il match nelle battute iniziali, il secondo bravo a chiuderla, quando Dettori sembrava aver riacceso l’ultimo lumicino di speranza siciliana.
Dieci. Come i punti di vantaggio sulla quarta piazza, quella adesso occupata in coabitazione dal Mola, sconfitta per 6-0 dal Sammichele, e dal Catania, corsara contro l’altra pugliese, il Ruvo.
Lode. Per aver difeso, con tutte le forzi possibili, il primato, in un campo ostico e davvero insidioso e aver respinto – ancora – l’avanzata dell’agguerrito Sammichele, che da Mola ha fatto uno squillo, a cui il Cisternino, però, ha risposto prontamente.
DSC_0339

I sorrisi – Caltanissetta non solo regala tre punti d’oro, in un campo abbastanza ostico, ma anche la consapevolezza a mister Castellana di poter puntare su una rosa ancor più competitiva di quanto si pensasse. Oggi il pacchetto difensivo non è stato costretto agli straordinari, anzi, per un momento nessuno si sarebbe scandalizzato se Martellotta, Lisi e La Rocca avessero pagato il biglietto. Mai impegnati seriamente, i tre perni difensivi, due centrali e il portiere, hanno passato un piacevole e tranquillo pomeriggio siciliano. DSC_0627
Nonostante le diffide che incombevano sui due giovani Galan e Punzi, coach Castellana ha deciso di schierarli inizialmente e preservarli successivamente, non correndo particolari rischi, visti i ricambi sufficientemente adeguati, nelle posizioni dello spagnolo e del capitano dell’under 21.

Ma Caltanissetta, inoltre, regala tre nuove certezze, la crescita esponenziale degli under, Castellana e Ricci, autori di una convincente prestazione, peraltro con goal per quanto riguarda il primo e Vittorio Schiavone, in rete ancora una volta, ancora in Sicilia, questa volta con ben due goal.

La partita – Castellana sceglie La Rocca, Baldassarre, Martellotta, De Matos e Punzi. Pronti via e arrivano due reti giallorosse, prima di Lisi, poi di Galan, entrambi dall’out di desta.
Lo zampino del capitano arriva prontamente, con una cavalcata sulla fascia opposta e il conseguente sigillo del 3-0, per poi ripetersi siglando il 5-0.DSC_0470
Primo tempo che si conclude con un tennistico 6-0, prima De Matos per il quarto goal, poi Schiavone per il sesto, dopo un’ottima azione: De Matos lancia Martellotta che di sinistra la mette sul secondo palo, lesto e pronto è il numero 11 giallorosso, che sigla la sua seconda rete in maglia giallorossa.
Nel secondo tempo, il settimo centro, quello da fuori di De Matos. Prima della sostituzione dell’ottimo La Rocca per Caramia e del goal dell’otto a un targato Solidoro, arriva la rete della bandiera per i siciliani messa a segno da Dettori.
Chiudono il match Castellana, sempre su assist di Martellotta e ancora Schiavone, lesto a ribadire in rete il tiro libero calciato da Martellotta e deviato da Polizzi.

Le inseguitrici – Il Sammichele non molla un colpo e batte per 6-0 anche il Mola, che sabato prossimo farà visita ai giallorossi al Salvemini. Il Matera vince per 10-4 contro il Fata Morgana e non si stacca dalla vetta della classifica, ancora a meno cinque, ancora possibile. Infine, il Catania batte 5-1 il Ruvo e verosimilmente ipoteca la qualificazione ai playoff.
Nel prossimo turno, il Sammichele ospiterà il Palermo e il Matera andrà a Crotone.


Commenti