Categorie

Basket, Serie D: Successo da Infarto all’overtime, Brindisi K.O. (77-67)

clubgiganti

Dopo la partita rimandata Domenica scorsa al Palatodisco, causa parquet scivoloso, i Giganti affrontano oggi l’Aurora Brindisi, avversario giovane ma con esperienza, data dai campionati giovanili disputati a livello nazionale, e quindi da non sottovalutare.

Assente oggi in casa giallo-blù il frontman da Ceglie Argentiero. Rientrante invece oggi il giovane Friuli, non ancora al 100% ma arruolabile.

Dopo un inizio promettente (gran tripla di Agrusta) gli ospiti effettuano un significativo break che li porta sul +7. Solo a fine primo quarto i nostri riescono a ricucire lo strappo impattando sul 20-20.

Durante la seconda frazione di gioco i giallo-blù si trovano ancora in difficoltà e vanno sotto, complici anche le pessime percentuali in lunetta e il nuovo infortunio accusato da Friuli, che riduce ulteriormente il peso dei nostri nell’area, e costringe coach Marzulli ad affidarsi a quintetti leggeri. All’intervalle è -7.

L’inizio del terzo quarto conferma quanto visto precedentemente: i lunghi avversari fanno la voce grossa sotto le plance, e coach Marzulli è costretto a schierare i suoi a zona.

La 3-2 dei padroni di cassa da buoni frutti, e gli ospiti faticano a trovare soluzioni.

I Giganti si riavvicinano sino al -4, ma nonostante l’inerzia, il flusso positivo viene interrotto da alcune scelte sbagliate, e da alcune reazioni che portano Agrusta a farsi fischiare un fallo tecnico.

A inizio 4° quarto è +7 Aurora. I visitors paiono padroni del match, con Agrusta e Monaco fuori per falli, e l’intero reparto esterni a 4 (Pepe, Nannavecchia e Zizzi).

Ed è proprio quando la gara sembra in archivio, che i nostri sfoderano dalla faretra la freccia vincente, e scoccano agli avversari un colpo esiziale: con in campo anche l’under Giacovazzo, i nostri concretizzano una rimonta che ha dell’incredibile.

Un ottimo Cofano (20 alla fine) piazza la bomba del -4, e sul contropiede successivo Pepe fa -2!

Sull’azione che segue, a 20 secondi dalla fine, i nostri vanno in lunetta, ma è solo 1 su 2!

Sulla ben disegnata rimessa, gli ospiti non riescono a commettere fallo intenzionale, e la palla arriva in angolo da Pepe, che brucia la retina piazzando il buzzer beater che dice 63-63!

Overtime.

Spinti dall’entusiasmo, e galvanizzati dalla rimonta compiuta, con difesa e contropiede e guidati dal Pepe e dal veteranissimo Nannavecchia i nostri premono sull’acceleratore, e in 3 minuti mettono K.O. i Brindisini.

Finisce 77-67!

L’Aurora issa bandiera bianca, e la squadra cistranese porta a casa una straordinaria vittoria, che risolleva il morale della truppa, vincente in barba alle assenze e alle recenti controversie interne.

Ora i Giganti sono chiamati a due impegni non impossibili in trasferta, contro Calimera, e Rutigliano (fanalino di coda del girone), in attesa che la federazione stabilisca la data di recupero del match contro Monopoli.
tabellini:

Pepe 22, Cofano 20, Nannavecchia 7, Semerano 7, Friuli 5,

Monaco 5, Zizzi S. 5, Agrusta 3, Zizzi F. 3, Giacovazzo.


Commenti