Categorie

Basket, Serie D: seconda W in fila per i Giganti, battuto Calimera in casa! (74-67)

giacova

Domenica 22 novembre,

Il club Giganti Cisternino, ormai da 3 giornate orfano del cegliese Argentiero, dopo aver vinto e convinto in quel di Brindisi la settimana scorsa (63-70) grazie all’auspicato contributo dei più giovani (tra cui spicca il in particolare l’impatto devastante dalla panchina di Zizzi S.) si ritrova oggi tra le mura amiche per affrontare Calimera, squadra ferma a 4 punti in classifica, in una sfida che ha già quasi il sapore di salvezza, e pare infatti abbastanza sentita dai nostri.

La gara nei primi due quarti è molto equilibrata, e vede l’alternarsi di fasi favorevoli all’una o all’altra compagine. Se dal canto loro, gli ospiti sbagliano tanto da fuori, la 3-2 messa in atto da coach Marzulli inizialmente sembra non pagare dividendi, a causa della pigrizia sugli aiuti e sui close-out difensivi. In seguito però, soprattutto con l’ingresso di Cofano, la medesima zona acquista solidità e diventa improvvisamente efficacissima. Un Calimera visibilmente in difficoltà apre il fuoco a piene batterie, salvo poi vedere i propri tentativi infrangersi sul ferro, o peggio, in un paio di casi, sul tabellone.

La seconda metà di gara procede sulla falsa riga della precedente. Ottimo anche oggi l’impatto degli under Zizzi S. e Friuli.

A suonare la carica nell’ultimo quarto è il veterano Nannavecchia, che, con un paio di giocate d’astuzia e qualche palla recuperata, porta i nostri in leggero vantaggio.

Negli ultimi spiccioli di partita, seppur con qualche brivido, ai nostri non resta che controllare il cronometro e gestire gli ultimi possessi con saggezza ai 24 secondi. La cosa riesce parzialmente bene ai nostri, che riescono a mandare più volte in lunetta Semerano, e chiudono la pratica sul +8, dimostrando una rinnovata unione e una riscoperta voglia di vincere. La speranza condivisa adesso, è che tale volontà prosegua anche fino alla prossima giornata, durante la quale al Palatodisco, i nostri affronteranno l’ultima in classifica, l’Olimpia Rutigliano.


Commenti