Categorie

Basket, Serie D: gialloblù incassano a Molfetta, parla Leo Pinto. (74-56)

12351087_10207038740799768_1957614501_n

Domenica, 24 gennaio 2016,

Il club giganti Cisternino si reca oggi a Molfetta, per affrontare una delle squadre in assoluto più in forma del campionato.

La squadra di casa infatti, dopo un piccolo sbandamento, è ora terza in classifica, dopo le due aliene (Corato e Ceglie, che sembrano obiettivamente una spanna sopra le altre) immediatamente alle costole, in compagnia di Monopoli e Barletta.

La performance dei nostri, che sono oggi costretti a fare a meno di due membri fondamentali del frontCourt (Semerano e Agrusta) è assolutamente convincente. Senza sfigurare affatto, i ragazzi di coach Marzulli tengono in scacco gli avversari per buona parte della gara, chiudendo il secondo quarto pressoché in parità.

Solo nel terzo quarto, i padroni di casi, guidati dal solito ottimo Maggi (contenuto egregiamente dagli esterni cistranesi per quasi tutta la partita) riesono a prendere un leggero gap, e a portarlo fino a fine gara, con costanza e dedizione. Alla fine sarà 74-56, un po’ bugiardo, ma dignitosissimo.

Il dirigente Leo Pinto a fine partita commenta così:

 

‘’Gara sulla carta senza storia. Come all’andata però c’è stato equilibrio fino alla fine. Nel quarto periodo il break decisivo da parte di Molfetta che ha chiuso i varchi in difesa e sfruttato il maggior tasso tecnico e l’esperienza in attacco, con Maggi mattatore, anche se contenuto abbastanza bene nell’arco dei 40 minuti.

Buona prova considerata l’assenza di Agrusta e Semerano.
La partita di Molfetta aveva l’obiettivo di confermare quanto di buono visto nel finale del girone di andata.
Entriamo nella fase piú importante del campionato. Adesso arrivano due match casalinghi con Virtus Ta e Assi BR e occorre confermare lo stato di forma e raccogliere i frutti del lavoro svolto in queste settimane con il roster al completo. Siamo fiduciosi per il ritrovato spirito di gruppo e spero che l’arrivo dei risultati positivi possa cementare ancora di più il gruppo stesso. Abbiamo a mio parere ancora margini di miglioramento e dobbiamo lavorare in questa direzione. Del resto i risultati delle avversarie confermano che loro non mollano e anche noi abbiamo il dovere e l’obbligo di fare lo stesso.
Lasciamo al campo il giudizio e confidiamo nel supporto del pubblico già da domenica prossima augurandoci di regalare soprattutto bel basket..e con la W sulla sirena finale!’’


Commenti