Categorie
Basket

Basket, parla coach Marzulli: “Possiamo centrare gli obiettivi. Siamo un ottimo gruppo”

brunomarzulli

Da qualche anno a questa parte, il Club Giganti di Cisternino ha come propria guida Bruno Marzulli, coach di caratura regionale. Nonostante l’unione tra i due team storici di pallacanestro cistranese, la nuova società ha dato carta bianca a Mazulli, mettendogli a disposizione un roster, forse, di una categoria superiore. Dalla conferma di Pepe, fino agli arrivi di Nannavecchia, Curri e Argentiero, i ragazzi di Marzulli sembrano, nonostante siamo ancora alla terza di campionato, leader assoluti del girone di promozione pugliese.
Bruno Marzulli lo scorso anno ha allenato, oltre al Club Giganti, anche la squadra di Fasano, militante in serie C2.
La società, così come i giocatori, si dicono entusiasti di avere un totem del genere. Lui intanto continua imperterrito il proprio lavoro, trascinando i suoi ragazzi alla vittoria del campionato, obiettivo dichiarato fin da subito.

Abbiamo già parlato del calendario e di quelle che saranno le sfidanti dei Giganti nella stagione in corso. Ci dai la tua idea sul livello che ci si deve aspettare dalle altre squadre, e sui fattori che – per il momento – hanno contribuito a far si che i “nostri”siano sulla vetta della classifica e a punteggio pieno?
Il livello del campionato penso sia molto buono. Ci sono cinque squadre superiori alle altre, compresa la nostra. Per adesso abbiamo incontrato squadra di metà classifica, ma appena troveremo squadre che lotteranno con noi fino alla fine per la promozione. D’ora in poi vedremo di che pasta siamo fatti.

Un’opinione, da coach, sul roster di quest’anno, sulla profondità di cui più volte abbiamo parlato e sui nuovi innesti che si sono integrati alla “vecchia guardia” cistranese. Dove potrà spingersi questa squadra e in cosa invece potrà migliore, in base a quanto visto nelle prime tre gare?

I nuovi arrivati li conosco molto bene. Molti di loro li ho allenati nella mia parentesi a Ceglie. Alcuni sono di caratura superiore: Curri ad esempio ha avuto esperienze in C1 e B2. La nostra squadra è composta da sedici elementi. Siamo completi, forse gli unici ad avere un roster ampio ma soprattutto valido in ogni reparto. Dovremo restare calmi, sempre. Così facendo raggiungeremo gli obiettivi prefissati in partenza.

Un focus sui prossimi impegni: il prossimo casalingo, contro il Monopoli, squadra in questo momento a 0 punti, in fondo alla classifica, e poi, domenica 7, la trasferta a Conversano.
Il Monopoli che incontreremo sabato è una buona squadra e penso che la loro classifica non sia veritiera. Hanno giocatori di alto livello, mi sorprende vederli nei bassifondi della classifica. Noi non dobbiamo guardare la classifica. Il Monopoli è un’ottima squadra e potrà metterci in difficoltà. Sta a noi improntare il nostro gioco, essere sempre concentrati e tranquilli. Poi troveremo il Conversano, squadra molto attrezzata ed esperta, potrebbero darci fastidio, ma dobbiamo essere più forti di tutto.

Per chiudere, ci piacerebbero sentire il suo parere sulla situazione di quest’anno. Qual è la sua idea riguardo l’unione tra le due società? Come procede questo nuovo progetto dal suo punto di vista?
Sono estremamente contento dell’unione tra le due società. Credo si stia lavorando molto bene, con tutti i gruppi e non solo la prima squadra. Quest’anno abbiamo avuto un radicale aumento del numero di iscrizioni nel mini basket. Il campionato under 18, poi, sta andando ottimamente e alcuni hanno la possibilità di allenarsi più volte a settimana con la prima squadra, crescendo notevolmente. L’under 15 di Sandro Crescenza sta lavorando molto bene. Continuando così, raggiungeremo certamente gli obiettivi posti a inizio anno.

 Articolo scritto in Collaborazione con Davide Carriero.


Commenti