Categorie

Basket: Doppio Knock-out per le Cistranesi.

immagine3

Martedì 22 marzo,

Un Club Giganti rimaneggiato fino all’ossatura è oggi di trasferta in quel di Calimera per quella che avrebbe dovuto rappresentare una sfida alla portata, e che invece, vista l’assenza di Cofano, Friuli, Argentiero e Semerano, appare come un’altra impresa insormontabile per i ragazzi di coach Marzulli.

Quest’ultimo può contare oggi su un reparto lunghi esiguo, costituito praticamente dal solo Andrea Giacovazzo, che dal canto suo sta facendo vedere ottime cose, e sta dimostrando di meritare ogni singolo minuto sul parquet.

La partenza dei nostri è grintosa e dura, Pepe e Agrusta tengono in piedi la baracca nei primi due quarti, e l’ottimo lavoro degli esterni sotto le plance (in particolare di Monaco e Nannavecchia) non permette ai padroni di casa di approfittare granchè dei centimetri in più.

Alla beneficiata partecipano anche Zizzi S. e il play Zizzi F., il quale, dopo un inizio in sordina, ha finalmente impatto nel terzo quarto. Inevitabilmente però, gli intrepidi Cistranesi subiscono il calo fisico. La prova eroica è dunque resa vana dal 75-67 al termine dei 40 primi. I giallo-blù sono ora in attesa della prossima trasferta, contro la ‘sola et pensosa’ Rutigliano, stabilmente in coda alla classifica a 2 punti.

Facciamo ora un salto indietro di 4 giorni, e voliamo pindaricamente in prima divisione.

La minor basket Cisternino affrontava, martedì, in turno infrasettimanale (come più frequentemente si sente in ambito calcistico) gli Amatori di Martina Franca nel derbissimo della Valle d’Itria. La gara, sentitissima da entrambe le squadre, parte col piede sbagliato per i nostri. 11-2 shock di parziale, col play Fumarola in gran serata da dietro l’arco, che piazza tre 3-pointers filati nelle prime tre azioni.

Nonostante le cattive iniziative offensive e il non fluidissimo attacco alla 3-2 ospite, i nostri tengono botta, trovandosi anche in vantaggio di 3 lunghezze nella fase centrale della partita.

Nella seconda parte però, andando verso il gran finale, il quintetto pesante scelto da Giampiero Leo non riesce a contenere il tiro da fuori degli ospiti, i quali, segnando con continuità e punendo la pigrizia e la stanchezza dei padroni di casa (4-16 in lunetta) scavano il solco che risulterà decisivo alla sirena.

La partita termina 70-79.

Dopo la dignitosissima sconfitta di Taranto (in sei persone) della scorsa settimana (70-61), arriva dunque un altro KO per la Minor, che si prepara ora alle due gare casalinghe contro Carovigno e Massafra.


Commenti