Categorie

Basket: diario di un’agrodolce Domenica Cistranese

fusion

Domenica 13 dicembre,

 

SERIE D:

Avvicinandosi alla pausa natalizia, le squadre si apprestano, come un dispositivo che sta per sovraccaricarsi, ad andare in standby per le vacanze, ma prima di potersele godere in via definitiva vanno onorati gli ultimi impegni dell’anno.

La fazione Cistranese militante in serie D, allenata da coach Marzulli, fa ritorno al Palatodisco reduce dalla sconfitta leccese per affrontare l’Angiulla Bari, altra squadra di metà classifica.

Sebbene la non facile disputa parta nel migliore dei modi, i nostri non riescono a tenere il corretto atteggiamento fino alla fine. Mantenutisi in vantaggio grazie alla solida partita del reparto esterni, nelle fasi intermedie e poi conclusive del match ai nostri manca quel ‘quid’ necessario a finire il lavoro cominciato.

Deconcentrati e non più focalizzati sulla gara (ma più che altro indispettiti da arbitri e avversari) i nostri subiscono il parziale che grava pesantemente sulla situazione, ribaltandola, e terminano la gara perpetuando attacchi disordinati e prendendo cattive decisioni. Nonostante il riavvicinamento nell’ultimo quarto grazie all’impatto di Pepe e Monaco nelle fasi finali, i nostri non ce la fanno e la contesa termina con un amaro 55-66. I Giganti restano così a 8 punti nella zona pericolosa della classifica, in attesa della trasferta del 20 dicembre contro Barletta.

 

1a DIVISIONE:

Qualche balzo più in basso, nel girone dei recidivi, la testarda Brancaleone in giallo-blu ha da due giornate cominciato il campionato di prima divisione.

Il debutto è avvenuto in casa domenica 6 dicembre contro lo Statte. Il quintetto schierato da coach Giampiero Leo (Loparco, Zaccaria M., Carriero, Semeraro, Antico) è stato sin dal primo quarto in grado di scavare un solco più che significativo, bucando la fragile 2-3 ospite in ogni modo. Brava la panchina a tenere il vantaggio fino alla fine. (62-44).

Domenica mattina invece, la squadra si è recata in quel di Carovigno, per affrontare e travolgere la giovanissima compagine locale, composta esclusivamente da ragazzi.

L’esperienza dei nostri ha avuto decisamente la meglio anche stavolta, e dapprima con il solito quintetto, e in seguito grazie anche all’ingombrante e incontrastata presenza sotto canestro di una quercia come Bennardi, e al contributo del resto della panchina (tra cui va citato il gran ritorno sul parquet di un veterano come Giuseppe De Amico) i nostri chiudono facilmente la pratica con un eloquente 30-69, in attesa di sfidare in casa il Fasano, domenica prossima, alle 20.30 al Palatodisco.

 

Tabellini Carovigno-Cisternino:

Bennardi 14, Antico 13, Carriero 9, Semeraro 8, Zaccaria N. 7,

Pannofino 6, De Amico 4, Zaccaria M. 3, Loparco A. 3, Olive 2.


Commenti