Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Rossana Zizzi, rinascita Athena

foto

La nostra atleta della settimana è Rossana Zizzi.
Rossana è una delle pedine più importanti dello formazione gialloblu di Giacovelli che finalmente, dopo mesi di agonia, è riuscita a conquistare una vittoria in un campionato che la vede impelagata nella durissima lotta per la salvezza. Rossana Zizzi è stata tra le migliori, insieme alle sorelle Baccaro, e alla Bianco, nell’ultimo incontro dell’Athena Club femminile

Reduci di una vittoria con il Lightining Ostuni, avversario con cui avevate perso 3 punti all’andata. Fondamentale è stata la tua prestazione che ha permesso la vittoria, sei soddisfatta della gara di sabato?
È  stata una bella partita, siamo entrate in campo determinate nel far bene, con la voglia di riscattare i punti persi nella gara di andata. Sono molto soddisfatta della mia prestazione, la ricezione è stata una sicurezza che ci ha permesso di costruire al meglio la fase di attacco, non potevamo permetterci di sbagliare e sono contenta di aver dato il mio contributo.

All’inizio del campionato hai assunto un ruolo diverso, quello del libero. Nel corso del campionato sei ritornata al tuo ruolo da laterale. Pensi che questo ruolo ti appartenga di più?
Nella fase iniziale di preparazione al campionato e per le prime partite ho giocato nel ruolo di libero, è stata una scelta dovuta ad una tendinite al braccio destro che mi impediva i movimenti nella fase di attacco, devo ammettere che l’esordio con la nuova maglia non è stato dei migliori, sentivo il peso della troppa responsabilità nella fase di costruzione del gioco ed avendo recuperato dalla tendinite sono tornata a giocare nel ruolo che più mi appartiene, martello-ricettore, ruolo importante nella fase di attacco e fondamentale in difesa e ricezione.

Lo scorso anno è stato un anno ricco di soddisfazioni dettato da un campionato tutto in salita. Cosa è cambiato quest’anno?

Il campionato è molto lungo e decisamente più impegnativo rispetto a quello dello scorso anno che ci ha reso protagoniste di una brillante stagione che si è conclusa con la meritata promozione in serie D. Sapevamo sin dall’ inizio che non sarebbe stato un campionato facile, resta sicuramente l’amaro in bocca per alcune partite che avremmo meritato che si chiudessero con un risultato differente.
Dopo diverse sconfitte è nata un po’ di insicurezza,  ma è cresciuta anche la voglia di dimostrare quanto in realtà vale la nostra squadra, siamo un gruppo molto unito e lo dimostriamo in campo in ogni partita.

Fedele sin da piccola all’Athena Club, ma hai dovuto lasciare per motivi di studio. Com’è vivere il distacco? E com’è stato riprendere?
Sto vivendo la mia terza stagione dopo 6 lunghi anni di stop per motivi universitari, è stato difficile dover lasciare, infatti devo ammettere che più di qualche volta ho pensato di riprendere a giocare in qualche società leccese, ma ho sempre preferito rimandare per poi ritornare ad indossare quelli che sono da sempre stati i miei colori.
La pallavolo è uno sport fatto di soddisfazioni e sacrifici, e le prime sono spesso conseguenze dei secondi. Riprendere non è stato facile, dati gli impegni lavorativi, ma quando c’è voglia e passione si trova il modo di riuscire a fare tutto.

Il campionato ormai volge al termine e non si sa con quali esiti. Ci sono progetti per la prossima stagione?
Sicuramente puntiamo a  raggiungere la salvezza. Lotteremo fino alla fine per far si che questo accada. I progetti per la prossima stagione li rimanderemo a fine campionato, magari nel pomeriggio di una domenica d’agosto, tutte insieme, con il nostro adorato Mister,  come abbiamo sempre fatto.


Commenti