Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Riccardo Punzi, andavo a cento all’ora

ASD_3-02

Ritorniamo, puntuali, con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare il pivot della Block Stem Cisternino, Riccardo Punzi.
Il giovane giallorosso ha iniziato la stagione nel migliore dei modi, cinque goal con la prima squadra e diverse eccellenti prestazioni sia con l’under che con la squadra maggiore. Questo sabato ha siglato il goal decisivo ed è stato tenuto a riposo dal coach Baldassarre per quanto riguarda l’appuntamento della primavera giallorossa, dove lui ne è capitano.
Sicuramente ci sono state settimane in cui il classe ’93 ha dato ancor più spettacolo, ma oggi abbiamo deciso di premiare la costanza, il sudore, l’abnegazione e la forza di volontà. Riccardo Punzi ha superato sempre la sufficienza e oltre ed è il nostro atleta della settimana.

Riccardo, un’altra prestazione eccezionale per te e per tutta la tua squadra. Hai segnato il goal decisivo regalando i tre punti al tuo team. Finalmente la rete, la quriccardo3inta in serie B. Cosa pensi dell’attuale stato di forma tuo e della squadra?
Stiamo bene. Ci alleniamo ogni volta con grande intensità, senza risparmiarci e alla fine i risultati ci danno ragione.

Capitano dell’under 21 e titolare in prima squadra. Stagione da incorniciare e siamo solo a metà. Dove pensi possano arrivare entrambe le compagini e cosa avete provato nel momento in cui siete stati eliminati dalla coppa Italia contro il Conversano?
Entrambe le squadre penso abbiano ottime prospettive nei rispettivi campionati. riccardo1L’obiettivo è quello di dare sempre il massimo e di affrontare ogni partita con la mentalità giusta per fare sempre e comunque risultato.

Ovviamente c’è un po’ di amarezza per quanto riguarda la sconfitta di coppa. La squadra è giovane e ha un futuro roseo davanti. I risultati arriveranno.

Funambolo. Sei su ogni pallone e non molli mai, sembra tu abbia un caricatore e le tue pile non sembrano mai essere scariche. Il tuo rendimento è in ascesa, come è stato il passaggio dalla C1 alla B?
In serie B il livello si è alzato parecchio. Tutte le squadre hanno un dettame tattico abbastanza valido. Ci sono rose con giocatori esperti, poi il nostro girone è uno dei più difficili.

Hai giocato anche a calcio a 11. Quali sono le differenza tra questi due sport?riccardo2
Il ritmo di gioco è la differenza sostanziale tra questi due sport. Il calcio a 5 è uno sport più “concentrato”. C’è il tempo effettivo, innanzitutto, e ci sono meno perdite di tempo. Ma poi tanto altro ancora.

Playoff a un passo, manca solo una vittoria e il Fata Morgana sembra alla portata dei giallorossi. State disputando un eccellente campionato, di chi sono i meriti?
I meriti sono di tutti coloro i quali hanno puntato su di noi anche dopo le due sconfitte consecutive. Dai dirigenti, al mister, e infine ai tifosi, che non smettiamo mai di ringraziare.


Commenti