Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Maurizio Pentassuglia, fedelissimo

12208994_10205254131848577_1891185429_o

Ritorniamo con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare Maurizio Pentassuglia, centrocampista dell’ASD Cisternino. Pentassuglia, domenica scorsa, ha trascinato alla vittoria, la seconda della stagione, la propria squadra con un’ottima doppietta. Adesso, il Cisternino è a quota 6 punti in campionato.

Un locorotondese che fa vincere il Cisternino. Perché la scelta, ormai fatta qualche anno fa, di giocare per questa squadra?
Perché avevo voglia di dimostrare il mio valore anche scendendo di categoria e perché non sopportavo l’idea di vedere giocare i miei compagni seduto in panchina. Qui mi sono sentito a casa, sono stata accolto nel migliore dei modi e messo nella condizioni di esprimere le miei qualità. Sono contentissimo della scelta fatta e fin quando sarà possibile difenderò questi colori.

Passano gli anni, ma resti saldamente al centro dello scacchiere giallorosso. Qual è stato il tuo rapporto con i mister che ti hanno allenato in questa tua esperienza e quale quello con la società cistranese?
Sono tanti anni che gioco qui. Ho sempre avuto un ottimo rapporto con i tecnici che si sono succeduti,  con Convertini e Scalone. Entrambi hanno creduto in me e messo al centro del progetto, mi hanno dato fiducia anche quando forse non la meritavo. Li ringrazio perché mi hanno permesso di migliorare sotto il profilo tecnico e umano. Mi hanno insegnato a credere in me stesso e motivato settimana dopo settimana.

Due goal nella rotonda vittoria giallorossa. Che emozione è stato sbloccarsi il match?

La seconda doppietta al Mediterraneo è stata un’emozione incredibile. Da due anni, segno più del solito, ma il mio obiettivo è continuare a farlo e contemporaneamente aiutare la squadra a scalare la classifica. Ogni goal è un’iniezione di fiducia, mi aiuta a credere di più nei miei mezzi e nelle miei qualità offensive.

La risalita in classifica inizia da qui. Ci sono possibilità di playoff?
Domenica era indispensabile far risultato, per risalire la china dopo un avvio non felice e soprattutto sfortunato. Abbiamo ottenuto tre punti che fanno bene moralmente, anche se ottenuta contro una squadra modesta e giovanissima. Guardiamo avanti con ottimismo e consapevolezza dei nostri mezzi. L’obiettivo playoff è alla nostra portata. Dobbiamo migliorare ancora, giocare con meno sufficienza e più concentrati e convinti. Questo organico può recitare un ruolo da protagonista in campionato.

Dopo la vittoria con il Conversano, ecco la trasferta a Pezze. Che partita ti aspetti?
Sarà difficile. Noi dovremo fare la partita perfetta, evitando errori e migliorando ancor di più sotto porta. Il Pezze è la squadra da battere, nonostante il periodo non sia roseo a giudicare dalla classifica. Lo scorso anno ci impressionò ed ora si è anche rinforzata. Daremo il massimo, una vittoria ci permetterebbe di portarci nella zona playoff. Dobbiamo continuare a credere di poter centrare gli obiettivi di inizio stagione, non con parole, ma con fatti, a partire dagli allenamenti e dall’approccio ai match.

 


Commenti