Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Mattia Zizzi, consacrazione

12242779_10205282363234344_1113330705_o

Ritorniamo con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare Mattia Zizzi, il difensore cistranese di proprietà dell’Ascoli Picchio, squadra di serie B. Lo abbiamo sentito pochi mesi fa, al momento della firma, ed oggi Mattia è già una certezza dei giovanissimi della squadra marchigiana, avendo disputato per intero tutte e tre le partite post infortunio. Domenica, Zizzi e compagni hanno strappato un pareggio per 0-0 in quel di Pescara, quarta forza del campionato. Il giovane cistranese, che ha esordito tre giornate fa con la maglia bianconera, è stato determinante per la conquista del punto.

Mattia, partiamo dall’ultimo match. 0-0 in casa del Pescara, quarta forza del campionato e con due punti di vantaggio proprio da voi. Che partita è stata?
Una bella partita, dura e combattuta fino all’ultimo istante. Ce la siamo giocata bene e alla fine abbiamo conquistato un punto.

Alla prossima arriva la Lazio, terza in classifica, poi andrete a Frosinone, che ad oggi è seconda e infine affronterete il Teramo, sesta. Un tour de force non da poco. Come si gestiscono le forze per questi tre impegni?
Le prossime tre partite sono importantissime per l’esito del girone. Non possiamo permetterci di sbagliare. Il punto di Pescara c’inorgoglisce, ma adesso dobbiamo continuare a lavorare bene per salire ancora di più in classifica. Basta crederci e impegnarsi.

Parliamo di te e del tuo nuovo club. Tre settimane fa l’esordio, poi, diversi minuti disputati. Come sta andando l’ambientamento nel capoluogo marchigiano?
Finalmente dopo l’infortunio ho esordito e sono ben tre partite che disputo integralmente. Qui si respira un’ottima aria, sono tutti gentile e si è instaurato un bel rapporto con i compagni di squadra. Non poteva andarmi meglio.

Il tuo ruolo è quello di difensore centrale. Quali sono le direttive del tuo mister per il ruolo che occupi?
Con il mister va tutto alla grande, lui mi chiede impegno e io do il massimo, sempre. So che allenandomi bene posso raggiungere importanti traguardi e allora testa alta e piedi per terra per puntare in alto.

Obiettivi stagionali?
Qualificarsi tra le prime quattro e accedere così alle fasi finali. Questo sarebbe un gran risultato.

 

 


Commenti