Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Mattia De Simone, rinato

12171328_10205194302232874_416181153_o

Ritorniamo con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare Mattia De Simone, grintoso estremo difensore della Block Stem Cisternino.
De Simone, dopo un inizio di stagione non eccellente, è stato protagonista nei minuti finali della partita contro la Partenope, superandosi in un paio di occasioni, permettendo ai giallorossi di conquistare, con fatica, sofferenza e sudore, la prima vittoria in A2.

Mattia, con la Partenope la tua miglior partita. Ultimo minuto faticoso, ma che ti ha portato in trionfo grazie a due miracoli. Raccontacelo.DESIMONE3
E’ stata una partita dura sopratutto negli ultimi minuti, dove sono stato chiamato in causa più volte. Sono davvero contento di aver aiutato la mia squadra ad ottenere la prima vittoria stagionale.

Cosa non è andato, invece, nelle prime due gare della nuova stagione?
Non è stato facile il salto di categoria. In A2 il livello è talmente alto che ad ogni errore vieni punito e credo che abbiamo pagato proprio questo.

Primo anno con la maglia del Cisternino. Cosa ti ha impressionato di più del paese, della società, della squadra e dei tifosi?

È tutto talmente perfetto che mi viene difficile pensare a cosa più mi abbia impressionato di più. C’è una continua armonia tra giocatori, staff, società e tifosi che sembra di essere in una famiglia immensa. Di sicuro sono contentissimo di questa scelta che rifarei altre mille volte.

Che tipo di giocatore sei? DESIMONE2
Sono un giocatore semplice. Amo il mio ruolo e sono sempre pronto a prendermi le mie responsabilità. Credo che alla fine questa sia la mia vera forza.

Un amore sbocciato con i tifosi, dopo i malintesi della scorsa stagione. Raccontaci questo percorso di avvicinamento a loro.
Un percorso abbastanza particolare perché essendo molto emotivo e avendo tanta stima per tutta la società, tifosi compresi, non ci rimasi benissimo lo scorso anno ( si riferisce ad alcuni battibecchi con la tifoseria in occasione dei playoff, ndr). Allo stesso tempo ora mi hanno dimostrato di essere persone speciali perché ci sono stati vicino in un momento difficile per noi. Quello che è successo giovedì a fine allenamento difficilmente lo dimenticherò. Sono davvero la nostra arma in più.

Dove potrà arrivare il Futsal Cisternino?
Possiamo fare tanto. Siamo una squadra giovane ma con tanta qualità. Quando riusciremo a mettere in campo tutto quello che proviamo in settimana, faremo parlare di noi, statene certi.


Commenti