Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Mariagrazia D’Errico, bentornata capitano

mariag-06

Ritorniamo, puntuali, con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare Mariagrazia D’Errico, capitano dell’Athena Club.
La D’Errico è appena rientrata da una squalifica che l’ha costretta a saltare tutto il girone di andata e gran parte del girone di ritorno.
Tornata in campo, il capitano dell’Athena ha subito trascinato le sue compagne a un ottimo successo, contro la Futurvolley, per 3-0-
Bentornata capitano. Mariagrazia D’Errico è la nostra atleta della settimana.

Che effetto fa tornare in campo dopo diversi mesi?
Sono tornata in campo quasi a un anno di distanza dalla mia squalifica.pallavolo2 E’ stato fantastico poter – finalmente – togliere il cartellino dalla divisa da gioco e indossarla. In verità, però, ero molto agitata e avevo paura di steccare per la troppa adrenalina che avevo in corpo. Ho anche un piccolo segreto da svelare, non riuscivo, per via dell’agitazione, a mettere le lenti a contatto e ho dovuto prendere una compressa per il mal di testa. Infine, l’emozione più grande è stata indossare, di nuovo, la fascia da capitano

Come hai visto le tue compagne di squadra?pallavolo1
L’Athena è una grande famiglia, le mie compagne sono state fantastiche, innanzitutto non mi hanno mai messo da parte negli allenamenti e mi hanno sempre stimolato a non mollare, tanto da contare con me le giornate mancanti per il rientro, poi, domenica erano anche loro al settimo cielo per il mio ritorno in campo. In squadra non c’è rivalità. Abbiamo affrontato tutte insieme la gara come se fosse un nuovo esordio.

pallavolo3Quant’è frustrante vedere per quasi tutto un campionato la propria squadra ma non poter dare una mano?

Non penso ci sia qualcosa di peggiore nello sport. Vivere la partita dalla tribuna è come avere una Ferrari e non poter superare i 50km/h.
Continuo a fare un plauso alle mie compagne, sono state eccezionali e impeccabile e ho vissuto serenamente questa punizione.

3-0 al FuturVolley, partita senza storia. Raccontacela.pallavolo6
Partita senza storia, con un piccolo rilassamento nell’ultimo set che ci ha visto sotto di cinque punti per un breve istante. Poi, siamo ritornate in partita e abbiamo chiuso senza patemi l’incontro, per 3-0. La palla è tonda e non bisogna mai sottovalutare l’avversario. Bisogna restare sempre aggressivi e concentrati, nonostante l’avversario sia tecnicamente inferiore.

Obiettivo playoff a un passo. Sarai tu l’arma in più dell’Athena?pallavolo5
L’obiettivo playoff è stato già raggiunto dalle mie compagne di squadra. Ora gioco queste ultime partite per riprendere un po’ il ritmo gara e spero fortemente di essere l’arma in più nei playoff.

Cosa manca all’Athena per essere prima nel proprio girone?
All’Athena non manca nulla per essere in testa al girone.pallavolo4 Purtroppo ci siamo scontrate con il San Pancrazio, la prima del campionato, all’esordio, quando i ruoli non erano ancora definiti. Adesso ci giocheremo i playoff a viso aperto e abbiamo ottime possibilità. La squadra è completa, la panchina è forte quanto la squadra titolare. Io ci credo.

Ha collaborato Elena Baccaro.


Commenti