Categorie
Pallavolo

Atleta della settimana, Francesca Oliva, chi ben comincia

FR_OLIVA-14

Ritorniamo con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare Francesca Oliva, dell’Athena Club.
Oliva, insieme alle sue compagne, dopo un ottimo campionato, si è qualificata alla fase regionale, vincendo i playoff provinciali e adesso – dopo la vittoria di sabato a Roccaforzata – è a un passo dalla serie D.
Chi ben comincia è a metà dell’opera e loro sono a una vittoria e poco più da una fantastica promozione.

Nata e cresciuta con mister Giacovelli. Infermiera e mamma, ma niente blocca la tua voglia e la tua passione per la pallavolo. Come ti sei avvicinata a questo sport?
Sono col mister Giacovelli da quando avevo dieci anni. Mia mamma premeva che io con mia sorella facessi uno sport, iniziai col tennis che reputai subito noioso, ma qualcuno, che ringrazio ancora oggi, disse che c’era la possibilità di fare dei corsi di pallavolo.
Da lì è iniziato tutto, e non ho più lasciato questo fantastico sport nonostante gli impegni di studio, lavorativi ed ora anche familiari. Diventa parte di te

Tre anni fa hai giocato in serie C con il Locorotondo, ma nonostante questa parentesi sei ritornata a casa. Quanto supporto in più sei riuscita a dare alla squadra dopo questa esperienza?
Parto dal presupposto che la pallavolo mi ha donato tante bellissime esperienze e mi ha fatto conoscere tante fantastiche persone. Sono stata in varie città per studio e lavoro e ho sempre avuto la possibilità di giocare, Il Locorotondo è stata una bellissima esperienza che fa parte del mio bagaglio di persona e giocatrice e che custodirò con cura dentro di me e per questo penso di aver dato un supporto alla mia squadra, o meglio alle mie compagne.

Prime del campionato. Nella fase di play off promozione in serie D avete conquistato una vittoria contro il team Roccaforzata al 5 set. Cosa vi è mancato all’inizio?
Siamo partite molto male, sicuramente condizionate dalla tensione della gara, le avversarie inoltre con le loro tattiche di gioco hanno condizionato negativamente il nostro. Ma siamo state in grado di riprendere in mano la partita con la forza che ci contraddistingue che è la sintonia, il solido rapporto di squadra e il grande amore che abbiamo per questo sport e per la nostra società.

Quanto ci credi in questa promozione e quante possibilità avete di passare anche la fase regionale?
Ci credo tantissimo,credo nelle mie compagne e nel nostro gruppo di cui fanno parte i ragazzi dell’Athena , sempre pronti a supportarci e ad incoraggiarci. giocheremo come sempre facciamo, con amore e passione. Tutto ciò ovviamente ce lo ha insegnato il nostro fantastico mister.


Commenti