Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Enrico Zizzi, a testa alta

atletaenricozizzi

Ritorniamo, puntuali, con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare Enrico Zizzi, centrocampista dell’ASD Cisternino.
Questo riconoscimento va a Zizzi per il suo coraggio, la sua forza d’animo e il suo spirito battagliero. Nonostante un’operazione abbastanza delicata, il cistranese dopo circa 2 mesi e mezzo, è tornato negli undici titolari, disputando un’ottima partita e sfiorando anche il goal.
Un guerriero. Enrico Zizzi è il nostro atleta della settimana.

Due mesi e mezzo dall’operazione, che effetto fa tornare in campo?
E’ passato un bel po’ dal mio infortunio e dalla successiva operazione. enrico1Non vedevo l’ora di tornare in campo e finalmente il momento è arrivato. Mi alleno da qualche settimana per recuperare al meglio la forma fisica. Inizialmente c’era un po’ di timore, poi sono riuscito ad acquisire fiducia e finalmente domenica sono tornato tra i titolari.

La frattura allo zigomo e le settimane di inattività. Cosa hai pensato in quel periodo?
Gli infortuni del genere non sono facili da smaltire, sia fisicamente che psicologicamente. enrico2Non sapevo quando sarei tornato e soprattutto in che condizione psicofisica, dato che – ovviamente – avrei avuto timore almeno inizialmente sui colpi di testa. Una volta tornato in campo, la paura è definitivamente tramontata.

Primo punto del 2015 contro il Torricella. Non siete partienrico3ti benissimo, ma neanche male. Che partita è stata?
Con il Torricella è stata una partita maschia. Abbiamo lottato su ogni pallone. Avremmo potuto vincerla, ma anche perderla. Siamo tornati a casa con un punto, che alla fin dei conti è un buon inizio di anno. Adesso pensiamo alla prossima.

Undici punti in classifica e quindici giornate alla fine del campionato (escludendo quella del riposo), dove potrà arrivare questa squadra?
Manca una sola partita al termine del girone di andata, poi tireremo le somme. enrico4Sinceramente non ho visto squadre di gran lunga più forti rispetto alle altre. Penso che con un pizzico di fortuna in più, saremmo potuti essere in una posizione diversa di classifica. L’obiettivo è quello di raggiungere la salvezza senza passare dai playout, poi, se viene qualcosa in più, è ben accetto, ovviamente.

Qual è il raenrico5pporto con mister Scalone?
Ho un ottimo rapporto con il mister. Lo conoscevo da tempo, tanto da aver giocato per lui anche nella sua esperienza passata nel Cisternino. Cerco di dare sempre il massimo anche per ripagare la sua fiducia. Ci stimiamo, il che penso sia enormemente positivo.

Prossimo avversario il Capurso. Lo conoscete? Come affronterete il match?
Il Capurso è un’ottima squadra. La conosciamo perché l’abbiamo affrontata gli anni passati. enrico6Adesso è nella parte alta di classifica ed è in zona playoff. Ci darà filo da torcere, ma non partiremo battuti. Sarà una settimana dura, ma il nostro intento è quello di vincere e risalire immediatamente la classifica. Poi giochiamo in casa e gli stimoli sono maggiori.


Commenti