Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Donato Conversano, gran cuore

12899517_10206089014360118_1202652693_o

Il nostro atleta della settimana è Donato Conversano.
Nonostante la sconfitta della propria squadra, l’Athena Club, il giovane pallavolista cistranese ha disputato una prova gagliarda, beccandosi gli applausi dei propri compagni e degli avversari. Un cuore enorme, per il classe ’91, che – però – non è bastato ad evitare sconfitta e quindi playout.

 È giunto al termine questo campionato e vi siete classificati in settima posizione. Descrivici l’andamento di questa stagione?
Abbiamo disputato un campionato al di sotto delle nostre potenzialità, avremmo meritato qualche punto in più. Non siamo riusciti a trovare i giusti meccanismi e abbiamo faticato un po’ a gestire un gruppo nuovo, molto numeroso. Anche qualche novità tecnica come ad esempio il mio cambio di ruolo ha influito.
Il settimo posto ci sta un po’ stretto ma ormai la classifica è questa, dobbiamo solo guardare avanti e pensare ai play out.

Nonostante la tua ottima prestazione, vi è stata soffiata ancora una volta la possibilità di portare a casa una vittoria. Cosa vi è  mancato per essere incisivi fino alla fine?
Si è vero, ho disputato una buona gara ma ancora non basta, dobbiamo dare di più tutti in campo, dobbiamo pensare prima per il bene della squadra e poi a noi stessi e alla propria prestazione.
In molte partite siamo stati sempre ad un passo dalla vittoria, ma è mancato sempre quel pizzico di esperienza e cattiveria. Ci siamo sempre un po’ accontentati e non ci abbiamo creduto veramente. Quello che ci manca è solo la convinzione psicologica di portecela fare.

Non mi piace parlare di episodi arbitrali anche se posso dire che in punti decisivi alcune incertezze cambiano i risultati.

Qual è il tuo rapporto con la squadra e con il mister?
Il mister ha sempre creduto in me, anche nei momenti più difficili, e questo mi ha permesso di giocare sempre meglio perché avevo la sua fiducia. Lui è stato molto bravo a gestire uno spogliatoio numeroso, capisco bene quanto sia difficile e stressante sentire ogni volta tredici pareri diversi. A volte si criticano alcune scelte ma credo sia normale, non sempre si possono avere le stesse idee.
Per quanto riguarda la squadra credo si sia creata una giusta armonia nel campo e fuori anche se non sono mancate incomprensioni.

Ora siete nella fase preparatoria ai play out. Quali sono i pronostici?
Credo fortemente in questa squadra, siamo migliorati gara dopo gara e siamo arrivati davvero ad un buon livello, ora dobbiamo solo dare tutti il massimo e credere in questi play out. Se tutti crediamo in tale obbiettivo e remiamo nello stesso verso, sono convinto che ci sia una buona possibilità di rimanere in Serie D.

 


Commenti