Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Dario Carriero, cambio alla pari

image

Il nostro atleta della settimana è Dario Carriero, dell’Athena Club.
Carriero, che quest’anno sta ricoprendo diversi ruoli nello scacchiere di Giacovelli, è stato gettato nella mischia in virtù dell’infortunio dell’altro libero Michele Bruno, disputando una prova eccellente e non facendo rimpiangere il compagno di squadra.

Seconda stagione consecutiva con la casacca gialloblu dell’Athena. Cosa ti ha spinto a rimanere?
La scorsa stagione è stata fantastica, sia in termini tecnici e tattici, che umani. Si è formato un gran bel gruppo, anche al di fuori del campo di gioco. Il mister è un grandissimo uomo e mi ha aperto subito le porte per continuare questa esperienza in maglia cistranese. Perché andare via?

Punto cardine della squadra lo scorso anno, mentre in questa stagione sei il sesto uomo, pronto a rimpiazzare i titolari, qualsiasi ruolo sia. Come hai preso questa scelta tattica?
Con l’arrivo di Bruno, ho capito fin da subito che non avrei fatto il libero, ma ho cercato di adattarmi anche negli altri ruoli, nonostante anche lì la concorrenza fosse alta, con Conversano e Cecere, che ovviamente ne sono i titolari. Accetto con piacere la panchina e di dare una mano ogni talvolta ce ne sia il bisogno, non ho assolutamente nulla contro nessuno.

Sabato scorso hai sostituito Michele Bruno come libero, disputando una grande partita. Che gara è stata?
Sostituire un ottimo libero come lui non è semplice. Inizialmente ho avvertito un po’ di pressione e ho ovviamente sperato di non deludere le aspettative dei miei colleghi e del mio mister. Siamo partiti male, andando sotto per 2-0, ma poi siamo riusciti a ribaltare il risultato e a trionfare in un match molto duro.

Squadra cambiata quasi totalmente, ma i risultati non sono eccezionali. Vi aspettavate un campionato così sofferto?
Abbiamo fatto una falsa partenza, concordo. Credo però che la classifica non rispecchi la reale forza del nostro gruppo. Dobbiamo cambiare marcia, dando il massimo sempre, già dal match contro il Monopoli di sabato, utile per rimanere in corsa playoff.

Dicevamo, squadra rivoluzionata, ma come ti trovi con il resto della nuova compagine?
Nessun problema, anzi. Lo spogliatoio è sereno, assolutamente.

Cosa ti aspetti dal finale di stagione?
Noi vorremmo andare ai playoff, ma sappiamo che per raggiungerli non dovremo sbagliare più nessun match. Credo si possa fare.

 


Commenti