Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Bruno Marzulli, Promozione Gigante

ASD_4-04

Ritorniamo con la rubrica “atleta della settimana” .Verrà premiato, dalla nostra redazione, l’atleta cistranese, oppure militante in una società del nostro paese, che più si è contraddistinto nel corso del weekend e/o della settimana.
Questa settimana abbiamo deciso di premiare il coach del Club Giganti, Bruno Marzulli.
Marzulli è stato uno degli artefici della promozione della società di pallacanestro cistranese, che la scorsa domenica ha battuto in gara 3 il Montedoro, conquistando l’accesso alla serie D.
Il tecnico cistranese ha concluso il proprio girone di regular season al primo posto, a pari punti con il Taranto e poi ha battuto di seguito Corato e Montedoro, entrambe con un punteggio complessivo di 2-1.
Bruno Marzulli è il volto del successo gialloblu e anche il nostro atleta della settimana.

Coacbruno2h, una stagione esaltante conclusa con un canestro a una manciata di secondi dalla sirena finale, vi aspettavate di raggiungere la promozione in serie D?
Ho sempre creduto di avere una grande squadra a disposizione, ma spesso questo non basta.
I ragazzi sono stati bravi a capire la mia idea di basket e metterla in pratica. La promozione è stata una conseguenza naturale.

Iniziamo dall’ultimo match. Incontro ostico, Montedoro compagine forte ed esperta, voi giovani, ma padroni di casa. Tarantini sopra per quasi tutto il match, poi il capovolgimento nell’ultimo quarto. Quando hai pensato di poter portare a casa la vittoria?bruno4
Abbiamo studiato molto bene il Montedoro: sapevamo fosse una squadra forte ed esperta, ma avevo avvertito i miei ragazzi della possibilità che loro calassero nell’ultimo quarto. Siamo stati bravi a difendere fino a quel punto e a pungere in contropiede, recuperando una partita che si era incanalata verso il binario sbagliato. Quando si è sotto di quattordici è molto difficile recuperare, ma i ragazzi ci hanno creduto fino all’ultimo e hanno conquistato un’eccezionale vittoria che li ripaga dei sacrifici fatti.

L’ha decisa Curri a pochissimi secondi dalla fine. Un canestro da tre e il sorpasso sulla squadra rivale con il conseguente boato del PalaTodisco. Quanto hai influito la bolgia cistranese sul risultato finale?bruno3

Non credo sia giusto parlare dei singoli, ma ora più che mai è doveroso elogiare il gruppo. La partita si vince con tutti gli effettivi e – ripeto – i ragazzi sono stati eccezionali nel non mollare.
Il pubblico è stato favoloso, penso si sia divertito nel vedere questa bellissima partita.

Parliamo della stagione. Un inizio esaltante, poi qualche passo falso e il pari merito con il Taranto (anche lui promosso). Qual è stato il momento migliore e quale il peggiore dell’intera stagione?
Il periodo migliore è stato l’ultimo. I ragazzi sono arrivati concentrati e volevano fortemente questa promozione. Il peggiore, invece, subitbruno5o dopo la sconfitta nella regular season con il Taranto in trasferta, perché per via delle squalifiche e infortuni abbiamo avuto un brutto calo. Poi, però, ci siamo ripresi alla grande.

Ognuno dei giocatori ha dato un contributo fondamentale. Chi è l’emblema del successo gialloblu?
Nessun singolo. Il gruppo. Assolutamente.

Veniamo alla tua persona e al tuo futuro. Una promozione in D che ti ha visto protagonista. Bruno Marzulli sarà anche per l’anno prossimo il coach del Club Giganti?
Non so cosa succederà in futuro, dipende ovviamente dalla società. Io mi dico contento ed entusiasta di aver riportato il Cisternino in serie D.bruno1

Infine, con chi ti senti di dover dividere i meriti di questa promozione?
Con la società, con i ragazzi e con i tifosi che si sono avvicinati in massa. Poi, vorrei fare una dedica speciale a Tonio Punzi, che sono certo abbia gioito dall’alto per questo storico traguardo. La promozione la dedichiamo a lui.


Commenti