Categorie
Atleta della settimana

Atleta della settimana, Angelo Oliva, promessa mantenuta

foto

Il nostro atleta della settimana è Angelo Oliva.
Il giovane cistranese, classe ’99, veste ormai da due anni la casacca del Martina Franca, squadra di Lega Pro. Oliva è parte integrante della squadra allievi, nonché anche capitano. Il centrale difensivo è stato uno dei migliori in campo nella vittoria dell’ultimo weekend della propria squadra per 2-0 contro l’Andria Bat e, complice la sconfitta della Juve Stabia e la frenata dell’Ischia contro il Messina, la compagine martinese ha accorciato il gap che le divideva dalle posizioni di testa, salendo a quota 34 lunghezze, più 8 sulla quarta, il Matera e meno 2 e meno 4 dalla prime due della classe.

Angelo, nuovo anno al Martina e fascia cucita al braccio. Come sta andando la tua stagione?
Ad inizio anno non credevo di poter vivere così bene questa nuova avventura, ma devo dire che col passare del tempo va sempre miglioransi. La stagione, di per sé, sta andando molto bene, ci siamo fissati un obiettivo e faremo di tutto per raggiungerlo.

Terzi in classifica e a un passo dalle primissime posizioni. Vi eravate prefissati questo obiettivo?
Vorremmo qualificarci nel miglior modo possibile alle finali. Domenica abbiamo approfittato di due passi falsi delle nostre rivali e pian piano ci stiamo avvicinando alle primissime posizioni.

Capitano di una squadra che sta stupendo. Qual è il tuo rapporto con il mister e con i compagni?

Ho un rapporto intenso e quasi fraterno con i compagni. Viviamo in un convitto, quindi passiamo tutti i giorni insieme, non possiamo non affezionarci l’uno all’altro. In campo questa sintonia si nota. Mentre, il mister lo conosco da due anni e il rapporto con lui è davvero spettacolare.

Ti auspichi una convocazione nelle squadre maggiori fino a fine stagione?
Per ora penso al presente e a far bene con la mia squadra. Più in là vedremo cosa fare.

Il mercato invernale si è chiuso da poco e tu sei rimasto nella compagine martinese. Hai ricevuto qualche allettante proposta da altre squadre?
Sinceramente sono entusiasta di vestire questa maglia. Ripeto, il rapporto con lo staff tecnico, con la società e con i compagni è ottimo.

Il 7 febbraio sfida esterna con il Messina, che partita vi aspettate?
Una partita difficile, su un campo ostico, anche perché in terra. Il Messina si è rinforzato e sarebbe sciocco sottovalutarla, anche perché a Maruggio ci ha tolto punti importanti, strappando un pareggio. Credo, però, che dipende sempre tutti noi. I risultati migliori arrivano dando il massimo in allenamento e in partita.


Commenti