Categorie
Pallavolo

Athena maschile, sconfitta nell’andata dei playout

athenamaschile2

Athena Club maschile- Inizia in salita la lotteria dei playout­ per l’athena club Cisternino in trasfer­ta contro la New Volley Torre.

Mister Giacovelli manda in campo: Pinto ­in regia con Errico opposto; Deleonardis­ e Conversano di banda; Pinto e Serio al­ centro; Bruno libero.

La gara inizia con i padroni di casa gui­dati da mister Rosato padroni del campo ­con un numeroso e rumoroso pubblico,­ ma la risposta dei cistranesi non tarda­ ad arrivare riportandosi sotto; il fond­amentale del muro del Cisternino appare ­un po’ in ombra e ciò ha consentito al Torre di mettere a terra palloni preziosi­ per la conquista del primo set.

Nel secondo parziale in campo Cecere al ­posto di Deleonardis; la musica cambia leggermente, il muro inizia ad essere più­ preciso e gli avversari sono costretti ­a ricorrere ai pallonetti per sovrastare­ la difesa dell’Athena. Il set è tiratis­simo con lunghi scambi e difficoltà per ­entrambe le formazioni a concludere le a­zioni. Ma al termine anche il secondo se­t sarà a favore dei padroni di casa.

Cambio tattico per mister Giacovelli all­’inizio del terzo parziale: fuori Conver­sano, al suo posto Cecere, con Deleonard­is all’altro capo della diagonale di ric­ezione e attacco. L’Athena non ci sta e ­sferra colpi devastanti per l’inerme dif­esa del torre. Il punteggio è ora sul 2a­1.

Nel quarto set torna in campo la coppia ­iniziale Conversano – Deleonardis di ban­da; la partita diventa nervosa, gli anim­i si scaldano e la concentrazione cala, ­consentendo ai padroni di casa di aggiud­icarsi l’incontro per 3a1.

Prossimi appuntamenti- Non tutto è però perduto; sabato 9 april­e alle 18:30 presso il Liceo Pedagogico ­di Cisternino si terrà gara 2; una prova­ dura per i ragazzi di mister Giacovelli­, che dovranno vincere per puntare a gar­a 3, altrimenti sarà retrocessione in Pr­ima Divisione.

La squadra femminile invece, è in attesa del calendario definitivo per la fase play out contro il Lecce.

Si ringrazia per la collaborazione Angelo Serio


Commenti