Categorie

ASD Cisternino – Virtus Montalbano alla resa dei conti

Si riparte da un pirotecnico 3-3. Cisternino e Montalbano, le cugine del girone B di seconda categoria, si sfidano, dieci giorni il rocambolesco pareggio, per il ritorno di Coppa Puglia.
Dopo la brusca partenza in campionato, sia la squadra giallorossa, che quella fasanese, cercheranno di strappare i primi sorrisi stagionali attraverso il passaggio del turno contro un’acerrima rivale.
Ruolino di marcia identico, con un pareggio e una sconfitta per parte, nelle prime due gare ufficiali della nuova stagione sportiva: dopo il 3-3, maturato dopo un netto predominio del Cisternino, il Montalbano è incappato in una sconfitta, tra le mura amiche, contro il Real Statte, risultato quasi identico, ovvero 3-0 per la squadra allenata da Scalone, che è uscita con le ossa rotte dallo stadio di Via Torchiarolo in San Pietro.

D’Amico ancora out, Scalone fa la conta degli indisponibili – Ancora in infermeria l’autore di uno dei tre goal realizzati dai giallorossi nella partita di andata, Andrea D’Amico, che presumibilmente recupererà per la seconda di campionato al Mediterraneo.
Forfait anche di Semeraro (Whisky), assente dalla lista dei convocati. In forse invece Gioia, De Simone, Santoro. Scalone si affiderà ancora alle giocate di Chirico e ai lanci di De Blasio. Con molta probabilità ci sarà anche l’esordio nella zona nevralgica del campo di Palmisano, un gradito ritorno tra le file giallorosse.
Difficile ipotizzare il resto degli undici titolare, vista la miriade di assenze a cui Scalone dovrà sottostare.

Gli scenari possibili. Vittoria ASD Cisternino – Il Cisternino parte con i favori del pronostico per quanto concerne il passaggio del turno per un triplice motivo: gioco espresso in occasione della gara di andata, possibilità di giocare in casa la partita decisiva e di poter far leva sul pareggio con goal conquistato all’andata. In caso di vittoria e di pareggio fino e non oltre il 2-2, i giallorossi, per via della regola dei goal in trasferta, passerebbero il turno.

Pareggio – Il 3-3 conquistato all’andata può essere considerato totalmente a favore dei giallorossi. In caso di pareggio con più di 3 goal a testa, passerebbe il Montalbano, in caso di 2-2, 1-1 o 0-0, passerebbero De Blasio e compagni, in caso di 3-3 si andrebbe ai rigori, vista l’assenza dei tempi supplementari.

Vittoria Virtus Montalbano – Il Montalbano, oltre a un pareggio ancor più rocambolesco dell’andata, ha dalla sua solo e solamente il segno 2. Infatti, la squadra che lo scorso anno conquistò la salvezza proprio al Mediterraneo, visto il risultato maturato all’andata, dovrà fare bottino pieno pur di passare il turno.

Orario d’inizio fissato per le 15, 30. Gara che si disputerà dunque al Mediterraneo di Cisternino, con l’ASD che farà il proprio esordio ufficiale tra le mura amiche.

fonte: www.govalleditria.it


Commenti