Categorie
Calcio

ASD Cisternino pronto all’esordio. Scalone: “Credo nei playoff”

calcio2

“Non posso che esordire ringraziando chi mi ha dato ancora una volta fiducia, la società tutta, oggi più che mai unita attorno a questa nuova squadra, l’ASD Cisternino, che credo darà notevoli soddisfazioni nell’arco di tutta la stagione”.

Alessandro Scalone e la sua ASD Cisternino sono tornati e domani partirà anche il loro campionato.

Il tecnico ostunese è raggiante e motivato per questo inizio di stagione, che si auspica sia migliore di quella terminata qualche mese fa, con una salvezza conquistata in extremis: “La dirigenza ha operato ottimamente sul mercato. Siamo ripartiti dall’ossatura della passata stagioni, confermando chi ha mostrato attaccamento alla maglia e spirito di sacrificio, a loro abbiamo affiancato gente motivata ed esperta, in grado di poterci far fare il salto di qualità. Il gruppo è davvero compatto. Possiamo recitare un ruolo importante”.

A poche ore dall’esordio in campionato contro il Molfetta, Scalone ha stilato la sua prima lista dei convocati, tra cui figurano i confermati Tappero e Di Gennaro in porta, i nuovi Roma, Masi e Muraglia, che si aggiungono a Cardone, Argentiero, Cavaliere, De Blasio, Crescenzo e Caramia nel pacchetto difensivo, Cecere, Pentassuglia, Palmisano, Micele, Palmisano, Zizzi a centrocampo, a cui si sommano diverse news entry, come Renna, Angiolillo e il rientrante De Leonardis, infine, in avanti, il tecnico potrà contare su Conte, D’Amico, Vittoriono, Masciulli e Chirico, ancora ai box dopo l’infortunio dello scorso anno.

“L’organico è competitivo – ha continuato Scalone, che poi ha indicato l’obiettivo della società -. Obiettivo? I playoff, la squadra c’è, sta a loro continuare a dare il massimo e a me amalgamare le forze e i valori tecnici e dare un’identità tattica a questi ragazzi. Squadra da battere? Conosco molto bene le società del brindisino e dico Pezze come candidata alla promozione finale, anche se credo che nel barese ci siano squadre ostiche e volte alla scalata di categoria”.

Il Cisternino, inserito anche quest’anno nel girone B di Seconda Categoria, affronterà il Savvelletri, il Noicattaro, il Partizan Gioia, il Bisceglie, il Martina, il Trnitapoli, il Palagianello, l’Andria, il Conversano.
Dopo l’esordio di domani, in programma alle 15.30 al Mediterraneo di Cisternino, la squadra giallorossa giocherà, la settimana successiva, contro il Savvelletri e chiuderà il proprio cammino ad Andria.

“Vorrei sottolineare ancora il lavoro svolto dalla dirigenza e anche da un gruppo nutrito di sostenitori locali, come ad esempio Francesco Semeraro, che ha messo a disposizione la propria palestra per la squadra del proprio paese. Chirico è in fase di riabilitazione e grazie a questo contributo si potrebbero dimezzare i tempi di attesa per vederlo nuovamente in campo”.

Chirico, dunque, sarà fondamentale nello scacchiere tattico giallorosso, anche in virtù della regola under che obbliga i tecnici a schierare almeno tre giocatori nati dal ’94 in poi. “La regola under influisce sui risultati – ha concluso Alessandro Scalone -.  Quest’anno potremo contare su Cavaliere, Cecere, Muraglia e Masciulli da questo punto di vista”.

L’obiettivo giallorosso è quello di migliorare il risultato conseguito lo scorso anno e affiancare a una salvezza strappata al fotofinish, un piazzamento nelle posizioni di testa, per centrare quel sogno playoff che inizierà da domani, alle 15.30 al Mediterraneo di Cisternino, contro il Borgorosso Molfetta.


Commenti