Categorie
Calcio

ASD Cisternino, giornata nera

enricoandrea

Una giornata assolutamente negativa per l’ASD Cisternino, che viene sconfitta, per di più facendosi rimontare dallo 0-1 iniziale, e perde uno dei titolarissimi, sempre  impiegato in queste battute iniziali di campionato, Enrico Zizzi, colpito duramente in uno scontro di gioco da un avversario sullo zigomo destro e costretto a lasciare anzitempo campo e stadio raggiungendo immediatamente il pronto soccorso di Gioia del Colle. Diagnosi: frattura dello zigomo e operazione imminente, già martedì, con il laterale giallorosso che rassicura tutti: “Sto bene, sono cose che capitano, pazienza. Ringrazio la società per il comportamento avuto, mi sono stati accanto fin dopo l’accaduto. Ho un po’ di dolore, spero mi passi subito –  dice il terzino giallorosso che per due anni di fila, nel 2012 e 2013 ha segnato nella sfida dei playout, salvando così il Cisternino dal baratro della terza categoria -. Martedì sarò operato. Ovviamente i tempi di recupero saranno lunghi, dovrò prima smaltire l’infortunio e poi la paura che ormai mi perseguiterà sui colpi di testa. In ogni caso, spero di tornare il prima possibile”.

La squadra giallorossa però esce con zero punti all’attivo anche da Gioia del Colle, contro il Partizan, abile a pareggiare il conto a pochi secondi dalla fine del primo tempo, dopo un batti e ribatti nell’area giallorossa e a segnare nella seconda frazione di tempo, battendo così un Cisternino che resta fermo a quota 3 punti in classifica, conquistati nel derby, in trasferta, a Montalbano.

Unica nota lieta della giornata di ieri è stato il goal di Chirico, che finalmente è riuscito a sbloccarsi anche in campionato dopo le reti segnate in coppa Puglia. Intorno alla mezzora del primo tempo, il giovane attaccante giallorosso ha portato in vantaggio i suoi, dopo una prima parte di stallo e di studio.

Nel prossimo match, dove ovviamente mancherà Zizzi, la squadra di Scalone, che ieri ha scontato l’ultimo turno di squalifica, affronterà una squadra decisamente in salute, il Pezze, seconda in classifica a cinque lunghezze dall’Acquaviva. Nell’ultimo turno la squadra fasanese ha battuto per 4-1 il Maruggio, penalizzato a inizio stagione e ora in crisi e fermo all’ultimo posto in classifica, con un solo pareggio all’attivo e quattro sconfitte.


Commenti