Categorie
Calcio

ASD Cisternino al settimo cielo: la salvezza è a un passo

cisterninocalci

E’ quasi fatta. Manca solo la matematica, ma il Cisternino è salvo senza passare dai playout. La squadra giallorossa ha asfaltato nell’ultimo match casalingo il Torricella ed è volato a più sette dal Ginosa e a più otto dai tarantini affrontati di ieri. IMG_4865
Qualora fosse questa la classifica finale, l’ASD risulterebbe salva nonostante la quartultima posizione, in virtù dello scarto di punti sulla prima delle inseguitrici.
Nell’ultimo match, in programma domenica prossima, il Ginosa riposerà ed è quindi, insieme al Maruggio, già aritmeticamente retrocessa, mentre i giallorossi andranno a Capurso, che è quinta in classifica (ma non accederà ai playoff per via dell’ampia distacco dalla quarta, ovvero il San Pietro), e il Torricella ospiterà l’Acquaviva, che è già seconda in classifica e quindi in finale playoff.

Goleada terrificante – Sono due i 7-0 della giornata, quello dell’Acquaviva al Ginosa e quello del Cisternino al Torricella. I cistranesi hanno dominato il match fin dai minuti iniziali, andando in rete per quattro volte nell’arco della prima mezzora.
A sbloccare l’incontro è stato Pentassuglia con uIMG_5313n destro da fuori area con netta complicità dell’estremo difensore ospite, poi, dopo pochi minuti sul tabellino è finito Mancini, che su ribattuta ha fatto 2-0.

Terzo goal realizzato da D’Amico che si fa beffa del marcatore e con un destro chiude anzitempo il match.
A rincarare la dose ci ha pensato, prima dell’intervallo, Pentassuglia a segno per ben due volte.
Quinto goal realizzato da De Blasio su calcio piazzato dall’out di destra, sesto e settimo, invece, da Conte che prima ha sfruttato una sventagliata spettacolare di Miccolis, appena entrato in campo, poi, invece, quasi al fischio finale, ha realizzato l’ultima rete giallorossa a tu per tu con l’estremo ospite.

Postpartita – Entrato nella seconda frazione di gara, Antonio Conte ha realizzato una doppietta,  nonostante i pochi minuti disputati.IMG_4958 Il centravanti giallorosso ha parlato così della stagione e della meritata vittoria: “Dal pareggio col Ginosa alla devastante e convincente vittoria con il Torricella? Vittoria convincente, è vero. Tuttavia, ad onor del vero, bisogna ammettere che l’avversario si è presentato a Cisternino in condizioni rimaneggiate. Rispetto al pareggio incolore contro il Ginosa, stavolta siamo stati bravi nel possesso palla, nelle verticalizzazioni e nel finalizzare le azioni. Il punteggio finale, seppure ampio, non descrive appieno il divario tra le due squadre. Avremmo certamente potuto siglare qualche rete in più – ha detto Antonio Conte, poco utilizzato in questa stagione, ma spesso e volentieri andato in rete quando è stato chiamato in causa -. Poco spazio? Premessa doverosa: non voglio accendere una polemica. Bisogna però dire che contro il Torricella, mister Scalone ha schierato giocatori che si allenano costantemente durante la settimana. Gli sforzi fatti in allenamento hanno prodotto risultati concreti. Se questo impegno da parte di tutti fosse durato per l’intera stagione, forse oggi ci troveremmo in posizioni di classifica più tranquille. IMG_4984Per quanto mi riguarda, forse avrei meritato di giocare un po’ di più. Sono però soddisfatto di me stesso: quando sono stato chiamato in causa, mi sono sempre fatto trovare pronto. Per il rispetto che si deve a questa squadra e alla maglia”.
Il Cisternino, quindi, è quasi salvo, in virtù del nuovo regolamento che permette a una compagine di non affrontare i playoff se il divario con la squadra che la succede è dai sette punti in su, Conte dunque, nonostante non vi sia la certezza matematica, ha colto la palla al balzo per fare i classici ringraziamenti di rito e dividere – come è giusto che sia – i meriti di questa salvezza: “Innanzitutto bisogna mantenere ancora alta la concentrazione perché la salvezza è ancora tutta da conquistare. Se dovessimo farcela, come spero e credo, i meriti andranno soprattutto al gruppo (giocatori, mister, società), composto da uomini che hanno saputo superare i momenti più difficili e che adesso meritano la salvezza”.


Commenti