Categorie
Calcio

ASD Cisternino, 2-2 con l’ultima in classifica

1-076-IMG_5620

Dopo l’ottima prestazione con il Pezze, l’ASD Cisternino fa un passo indietro, e si ferma al cospetto dell’ultima in classifica, il Palagianello, impattando per 2-2.
Questo pareggio complica i piani della compagine di Scalone, lanciata verso la conquista di un posto ai playoff, ma distante, adesso, cinque lunghezze dal Bisceglie, attualmente quinta.
L’ASD Cisternino fallisce due colossali occasioni nel giro di tre settimane, prima con il Conversano, poi con il Palagianello, ultime della classe e ormai condannate a restare nei bassifondi di classifica.
Scalone opta per Di Gennaro in porta, difesa a quattro con Renna e Roma ai lati e De Blasio e Cardone centrale, vista anche la defezione di Cavaliere. Centrocampo a quattro, con Cecere, Masi, De Leonardis e D’Amico, con Pentassuglia in panchina, e attacco a due con Vittorione e Lombardi, preferito a Masciulli.
La partita si mette per il verso giusto per i giallorossi, che a metà della prima frazione passano anche in vantaggio con lo 0-1 che porta la firma del centravanti Vittorione, che ribadisce in rete il cross di Roma.
Il tempo scorre e l’ASD Cisternino controlla il vantaggio fino alla fase centrale del secondo tempo, quando i locali con due colpi di testa, dagli sviluppi di due calci piazzati, prima appaiono D’Amico e soci e poi addirittura superano il team cistranese, che a pochi minuti dalla fine riacciuffa il pareggio con il solito Masi, che sfrutta alla perfezione la sponda di Vittorione e fa 2-2.

Postpartita – Nonostante il pareggio con l’ultima in classifica, il Cisternino può dirsi soddisfatta per l’ennesima prestazione di Marino Masi, arrivato in estate e vera pedina fondamentale nello scacchiere giallorosso: “E’ giusto dire che si tratta di un risultato negativo. Contro il Palagianello non abbiamo conquistato un punto, ma ne abbiamo persi due, importantissimi per puntare alla zona playoff. Discontinuità e cali in trasferta? Probabilmente anche in questo caso abbiamo commesso un errore basilare, quello di sottovalutare l’avversario non affrontando la gara con la concentrazione giusta. Palagianello come Conversano? Due partite strane, con il Conversano abbiamo subito un goal sull’unico tiro in porta, peraltro su rigore, e abbiamo perso, mentre con il Palagianello altri due calci piazzati e due nostre disattenzioni hanno portato al pareggio prima e al vantaggio loro. Non siamo fortunati in trasferta – ha detto Masi, che domenica ha occupato il ruolo di frangiflutti al centro del campo, realizzando la rete del 2-2, la quarta stagionale, la terza in campionato e la seconda consecutiva -. Le reti, quando arrivano, sono sempre frutto di un accurato lavoro di squadra. Anche in questo caso, i ragazzi mi hanno messo in condizione di fare goal. E’ una gioia che condivido con loro. Speriamo di continuare così dal punto di vista realizzativo”.

Risultati e classifica – Doppio passo falso anche in testa alla classifica: il Trinitapoli pareggia 1-1 con l’Andria, mentre il Molfetta perde 2-1 a Martina. Resta in testa la Victrix Trinitapoli, con un punto di vantaggio sul Borgorosso.
In terza posizione il Pezze, che infligge un poker al Noicattaro e accorcia sulle squadre di testa, ed è attualmente a meno sette dalla seconda in classifica.
Quarta piazza per l’Andria, quinta per il Bisceglie, corsaro per 0-1 a Conversano.
Sesto posto a meno 3 dal Bisceglie il Martina, a meno 5 invece il Cisternino insieme al Noicattaro.
In coda, perde il Savelletri 3-2 con il Gioia che l’aggancia in classifica a 13 lunghezze.
Chiudono la classifica il Conversano a 8 e il Palagianello a 7 punti.


Commenti