Categorie
Arti marziali

Arti marziali, Tarantino ospite della Dojo Arashi

tarantino2

Venerdi 20 marzo la Dojo Arashi del maestro Piero D’Amico ha ospitato quello che al momento risulta essere uno dei più forti atleti della muay thai del panorama italiano,Jacopo Tarantino.tarantino4
Nato a lequile(Le) 21 anni fa Tarantino è professionista da tre anni nel corso dei quali ha vinto importanti premi sia a livello nazionale che mondiale e,data la sua giovanissima età,ha margini di miglioramento incredibili.Nel 2014 infatti  ha conquistato sia il titolo nazionale che quello mondiale(cat. –72,5 kg) e,a conclusione di un’annata perfetta,ha trionfato nella  king’s Cup di Bangkok dove,per il secondo anno consecutivo ha rappresentato la nazionale italiana nella più importante  manifestazione internazionale organizzata per festeggiare il compleanno del re tailandese trionfando alla seconda ripresa per k.o. avendo quindi la meglio del suo avversario,un atleta australiano che era dato per favorito.
Gli allievi del maestro D’Amico sono stati per più di tre ore a stretto contatto con Jacopo Tarantino che,dopo aver fatto effettuare una prima fase di riscaldamento,si è soffermato sulla  tecnica e sull’importanza dell’utilizzo dei gomiti nella muay thai dispensando numerosi consigli e svelando alcuni “trucchi del mestiere”.Il suo modo di spiegare e la pazienza col quale osservava e correggeva ad uno ad uno tutti i ragazzi facevano trasparire tutta la sua passione per questa meravigliosa arte marziale.tarantino3
Al termine dell’allenamento Jacopo si è intrattenuto con i ragazzi dove,oltre alle foto di rito,ha raccontato la sua storia sportiva:”Ho iniziato a praticare questo sport a 15 anni affacciandomi quasi per sbaglio nella palestra del maestro Andrea Pisanò. Il mio primo incontro è stato un disastro perché ho affrontato un atleta più grande ed esperto di me ma non ho mollato e dopo 11 incontri con le protezioni sono passato a quelli senza”Il prossimo incontro per Tarantino è previsto per il 28 marzo nel PalaFerroli di San Bonifacio(Vr)

tarantino1Sulla serata di venerdì abbiamo ascoltato anche il maestro D’Amico che ha dichiarato”Il mio team quest’anno ha fatto più d’un passo in avanti,abbiamo ospitato campioni del calibro di Claudio Amoroso e Jacopo Tarantino,due icone della muay thai e mai ho visto così interessati sia gli allievi che i genitori.Sono contento perché la Muay Thai sta prendendo forma nel mio paese dove era quasi sconosciuta e sta spingendo i ragazzi di tutte le età a provare questa fantastica disciplina non solo per agonismo ma anche per un nuovo stile di vita”.

Ha collaborato Angelo Baccaro


Commenti