Categorie
Calcio

Angelo Oliva in semifinale alle Final Eight di Cesena

13479779_10208496037791282_277021181_n

Orgoglio di casa nostra. Per Angelo Oliva la stagione non è ancora finita, anzi, è entrata proprio adesso nel vivo. Il giovane cistranese classe ’99, di proprietà del Martina Franca, è uno dei protagonisti – per la nostra soddisfazione e felicità- delle Final Eight scudetto di Cesena della categoria Allievi Nazionali.
Oliva, capitano delle compagine tarantina, ha fatto l’en plein, battendo le tre compagine inserite nel proprio girone, il Siena all’esordio, per 2-1, l’Albinoleffe nella seconda gara, sempre per 2-1 e dulcis in fundo lo Spal, per 1-0, che ha consentito ai pugliesi di staccare il pass, peraltro come prima, per le semifinali.

Oliva, cresciuto nel vivaio cistranese e poi approdato al Martina grazie ai buoni rapporti tra i due club, sfiderà domani alle 18.30, il Pisa, classificatosi secondo nell’altro girone. La vincente approderà in finale, contro una tra Pavia ed Albinoleffe.
Tutte e due le gare dovrebbero essere trasmesse – a meno di dietrofront – in diretta su Rai Sport.

Con il nostro talentino impegnato in questo tour de force con la propria squadra, abbiamo sentito Giuseppe Convertini, che lo ha visto nascere e crescere, prima di lanciarlo nel mondo dei grandi, accompagnadolo nel difficile passaggio al Martina dove adesso si sta togliendo tutte le soddisfazioni che merita: “Angelo non lo scopriamo adesso, chi lo ha visto giocare ha sempre creduto nelle sue capacità – ha detto Convertini, che sta seguendo passo dopo passo questa F8, segno tangibile di un rapporto diretto e sincero con tutti gli allievi che sono passati dal suo settore giovanile -. E’ un centrocampista centrale, che fa della grinta, oltre che della tecnica il proprio cavallo di battaglia. Il mio auspicio è che, dopo essere arrivato tra le prime quattro in Italia traguardo già importantissimo , possa arrivare fino in fondo, cucendosi sul petto lo scudetto di categoria con la fascia di capitano al braccio, sarebbe per lui ma anche per la nostra piccola realtà un vanto che rimarrà nella storia. Per il futuro spero possa davvero entrare nel mondo dei professionisti, anche perché ha tutte le qualità fisiche, tecniche e caratteriali per farlo. E’ un ragazzo d’oro, che merita il successo. Io credo fortemente in lui, ma non sono il solo, anche se deve lavorare ancora molto, ma si può dire che la strada è quella giusta”.

Siamo tutti con te, Angelo!


Commenti