Categorie

Promozione, anche il Monopoli si schianta sui Giganti, è 4 su 4! (76-71)

1-10815657_10204426676659797_894376716_n

Sabato 29 novembre,
Quarta giornata, al Palatodisco è Cisternino-Monopoli.
La squadra di casa, nonostante sulla carta favorita (6 pt), parte consapevole di non potersi cullare sulla classifica degli avversari, ancora fermi a zero punti. I ‘’visitors’’ si presentano infatti con una squadra fresca e compatta, oltre che aggressiva. I Giganti arrivano all’appuntamento con il roster al completo, recuperando all’ultimo momento anche Santoro.
Il quintetto schierato da Marzulli è inedito:
Zizzi F. – PepeNannavecchiaCurriArgentiero.
Il match è sin dall’inizio condizionato dalla forte scivolosità del parquet, e gli attacchi di ambo le fazioni ne risentono, risultando stagnanti e inefficaci. I giganti all’inizio infatti sporcano parecchio il foglio, partendo con uno 0/5 dal campo e con uno 0/2 in lunetta. Dopo qualche minuto però la situazione si sblocca, e le transizioni di Nannavecchia e Pepe (2-2 da 3 nel primo quarto) scavano il primo lieve solco.

Un buon impatto arriva da un Santoro in versione sesto uomo, che, uscendo dalla panchina, insieme poi anche al solido contributo di Monaco e Antico, garantisce la chiusura del secondo quarto di gioco sul 35-29.
L’inizio del terzo quarto è assai problematico per i ragazzi in maglia blu: Monopoli abbassa saggiamente il ritmo-gara, e sullo scivoloso parquet del Palatodisco, è davvero difficile riuscire a tenere difensivamente gli 1 contro 1. Monopoli rialza la testa, e aggancia i cistranesi sul 35-35.
Saranno ancora una volta le mani dolci di Curri e Pepe a riportare avanti i Giganti. A fine terzo quarto, però, Argentiero commette il quarto fallo, e gli ospiti ne approfittano per piazzare un 7-0 che riporta il match sul 53-53. La partita è tutta da giocare nel quarto periodo.
L’ultima frazione di gara inizia nel segno di Curri: il ragazzo da Ceglie, caldissimo, prende in mano la situazione, e tira tutto ciò che gli capita fra le mani; nei minuti finali Marzulli si affida a un quintetto leggero, con Santoro nel ruolo di 4, e tre guardie in grado di superare il pressing a tutto campo del Monopoli (si alternano Zizzi, Pepe, Monaco e Nannavecchia).
Nonostante qualche lieve screzio, i Giganti gestiscono bene i possessi decisivi, portando le azioni fino al 24esimo secondo, e costringendo gli ospiti a fermare il cronometro con il fallo sistematico.
Tutto questo non basta però ai monopolesi, che sono costretti a cedere a un non brillantissimo Cisternino. I giganti, chiudendo sul 76-71, conquistano la vetta della classifica con 4 vittorie su 4, e viaggiano adesso solitari a 8 punti, in attesa del prossimo impegno in trasferta, a Conversano.


Commenti