Categorie
Calcio

ASD Cisternino, ritorno all’ex Spin(os)a dorsale

spinosaangelo

Non è un momento facile per l’ASD Cisternino. Dopo le parole di Basile, tutta la rosa è in discussione e in risultati tardano ad arrivare. Usciti dalla coppa Puglia per mano del San Vito, i ragazzi di Scalone si trovano al terzultimo posto della classifica di seconda categoria, con soli 4 punti.
Nelle scorse ore Basile ha annunciato due “nuovi” acquisti: Corallo e Annese, protagonisti degli anni passati, inoltre, il dirigente giallorosso ha detto di volere fortemente il ritorno di Spinosa, adesso in forza a una squadra di prima categoria, il Polignano. L’ex bomber dell’ASD ha passato importanti stagioni alla corte di mister Convertini, con cui ha siglato un gran numero di goal, trovando, ripetutamente, il posto nell’undici titolare. I tifosi giallorossi ricordano i suoi goal nella sfida playout di due anni fa, vitali per la salvezza dei giallorossi. Salvezza poi non raggiunta l’anno successivo, con l’ASD caduta nell’oblio della terza categoria, cancellata però dall’immediato ripescaggio. Noi abbiamo sentito il centravanti di Monopoli, che ci ha descritto il suo amore verso i colori giallorossi e le sue sensazioni riguardo il campionato.

Angelo, la squadra è terzultima in classifica e non riesce a esprimersi al meglio. In rosa ci sono diversi tuoi ex compagni, hai parlato con loro, quali sono le loro sensazioni?
Non ho parlato di persona con nessuno, angelospinosama ho sentito qualche mio ex compagno, come Crescenzo e Argentiero. Ovviamente nessuno è contento quando si perde, ma sono certi di poter recuperare il terreno perso, immediatamente.

Adesso per mister Scalone ci sono ben due rinforzi, Corallo e Annese, tuoi grandi amici ed ex compagni di spogliatoio. Cosa potranno dare in più alla formazione giallorossa?
Conosco bene entrambi e so cosa possono dare alla squadra. Saranno due pedine fondamentali: potranno fare la differenza e, inoltre, hanno dimostrato negli anni passati il giusto attaccamento alla maglia.

Conosci bene questo ambiente, visto che sei stato diversi anni. Basile ha detto di volere il tuo ritorno al Mediterraneo, ma ci sono dei dettagli importanti da definire. Perché la trattativa è ancora bloccata?
Con Basile siamo molto amici, è vero. C’è stato un riavvicinamento con la società, ma purtroppo la trattativa si è arenata per via dei miei impegni lavorativi.

Passiamo a te. Sei al Polignano, per ora, come va con la tua nuova maglia?
La mia avventura a Polignano è ufficialmente terminata. Non ho avuto modo di esprimere le mie doti calcistiche, lì, a mio parere, vige un’altra idea di calcio. In realtà però il gruppo è ottimo, ci sono dei ragazzi eccellenti dal punto di vista non solo professionale.

Cisternino sembra chiamarti a gran voce e pare tu voglia presto tornare al Mediterraneo. Cosa rappresenta per te questa società?
Il desiderio di tornare al Mediterraneo c’è, non lo nego. Lì ho passato degli anni stupendi, ho segnato e fatto gioire i tifosi. Lo scorso anno siamo retrocessi e quell’amarezza la ricordo tutt’ora. Vorrei tornare per cancellare questi ultimi grigi ricordi cistranese. L’ambiente è fantastico. Ho tutt’ora un ottimo rapporto con il mister Convertini e Urso, entrambi sono riusciti a farmi esprimere al meglio. Chissà, un giorno vorrei tornare ad allenarmi con loro.


Commenti